Addio a Cesare Segre, eccellenza italiana

17 marzo 2014 ore 11:38, Andrea De Angelis
Addio a Cesare Segre, eccellenza italiana
Cesare Segre, teorico della semiologia, filologo e saggista tra i più importanti a livello internazionale, nonché firma del Corriere della Sera, è morto a Milano all'età di 86 anni. Di famiglia israelitica, Segre è vissuto e ha studiato a Torino, dove si è laureato nel 1950, insegnando poi presso le Università di Trieste e di Pavia, dove, negli anni Sessanta, è divenuto ordinario della materia. Accademico della Crusca, è inoltre stato visiting professor presso le Università di Rio de Janeiro, Harvard, Manchester, Princeton e Berkeley. La sua fama superava dunque i confini nazionali, anche grazie ad una vastissima produzione che, ininterrottamente, lo ha visto protagonista dalla fine degli anni sessanta fino ai nostri giorni. Mezzo secolo di opere che è davvero impossibile ricordare nell'interezza, nonostante il tentativo recente di Mondadori di dedicargli, appena un mese fa, una raccolta di parte della sua produzione. Nel 1999 Segre scrisse un'autobiografia del proprio percorso intellettuale dal titolo "Per curiosità", edito da Einaudi, con cui il filologo pubblicò gran parte delle opere.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]