Centrodestra, CasaPound: "Cosa succederà con Salvini dopo le Amministrative, con o senza Meloni"

17 marzo 2015, Marta Moriconi
Centrodestra, CasaPound: 'Cosa succederà con Salvini dopo le Amministrative, con o senza Meloni'
Salvini Vs Tosi, Salvini Vs Berlusconi, Salvini Vs Renzi. Si potrebbe riassumere così la chiacchierata sul futuro del centro-destra con o contro il fronte nazionale di Salvini avuta con Simone Di Stefano vicepresidente di CasaPound. Lui è certo che il futuro è nella terza scelta di nomi. E spiega perché Silvio Berlusconi, Flavio Tosi, ma anche Giorgia Meloni non possono far nulla per fermare il vento che tira. 

Salvini spiazzato da Tosi, ora apre ad un’alleanza con Berlusconi per prendersi il Veneto con Zaia. Che ne pensa CasaPound? 

“E’ chiaro che c’è un isolamento da parte di tutto il mondo mediatico e dei grandi giornali. A livello politico male che vada gli si chiede di rifare il grande centrodestra, o perché rifiuti l’alleanza con Alfano, oppure l’accusa è che si sta spostando troppo a destra. La realtà dei fatti è diversa: non riescono a sostenere la sua posizione no euro. Proprio quella che a noi piace, invece, e che ci fa così convintamente sostenere la sua leadership da candidato premier contro Matteo Renzi”. 

Non ha risposto alla domanda però. Vi convince l’alleanza di Matteo Salvini con Forza Italia in  Veneto?
 
“Se il candidato è Zaia, sì ci convince. Va detto che le elezioni amministrative Regionali hanno un altro sistema elettorale e lì la coalizione è d’obbligo. Stiamo parlando di amministrare un territorio e non di uscire dall’euro o di altre politiche portate avanti fin qui da Matteo Salvini”. 

Tosi ha sbagliato a fare quello che ha fatto? Ora come andrà a finire a destra di Renzi? 

“Dopo le amministrative si ricreerà il centrodestra con Berlusconi leader e ci sarà Tosi che rappresenterà le istanze federaliste, la Meloni che probabilmente rappresenterà le istanze che oggi porta avanti Salvini (ma senza la battaglia contro l’euro) e Alfano i moderati cattolici. E si dirà: ecco qua, c’è un fronte che va dai moderati di Alfano fino alla Meloni con dentro Tosi e Passera che è alternativo a Salvini. Quindi in sintesi vorrà dire: non c’è bisogno di votare Salvini, tutte le sue istanze sono qui rappresentate. Ma io rispondo: tranne il ritorno, però, alla moneta sovrana che è il punto cardine”. 

A questo punto Salvini comunque viene messo in crisi rispetto all’esordio spumeggiante. Così non lo stringono troppo a destra? 

“La questione non è destra o sinistra, ma pro euro o no euro. Il mondo si divide così ormai, in Francia c’è la stessa situazione con la Le Pen da una parte e il resto del mondo politico dall’altra. Noi possiamo essere anche la destra del fronte salviniano, va bene, ma questo pone comunque il segretario leghista “al centro” del fronte popolare contro l’euro e così facendo noi gli diamo una grande capacità di manovra. Con lui ci siamo noi, Sovranità…”.

Fratelli d’Italia non è con voi? 
“Non ci credo. Fino ad ora la Meloni non ha detto una parola sul no euro. Ultimamente si è agganciata alla legittima difesa di Stacchio. Però il no euro dove sta? Salvini leader da contrapporre a Renzi dove sta? Che lo vuole fare lei il leader? Non penso che ci siano le condizioni. Dopo le Regionali sarà il momento di definire meglio questo fronte chiamiamolo patriottico, nazionale comunque contro l’euro”. 

Ma nel centro-destra tutta questa frammentazione in due fronti non rischia di eternare Renzi?

“Ho i miei dubbi perché vedendo la legge elettorale, l’Italicum, che si sta votando so bene che c’è un premio di maggioranza al 40% e che andranno al ballottaggio le due liste che raccolgono più voti e non le coalizioni. Quindi, alla fine si dovrà tornare a un listone unico che sarà il fronte nazionale di Salvini dove ci siamo noi dentro. Adesso è Salvini che deve superare Grillo per pensare di duellare con Matteo Renzi. Il ballottaggio futuro sarà tra i due Matteo e l’elettorato “moderato” che ha votato Berlusconi, vedrete, non voterà Renzi”. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]