Sciopero dei trasporti di venerdì 18 marzo: si viaggerà soltanto in taxi?

17 marzo 2016 ore 15:23, Americo Mascarucci
Domani, venerdì 18 marzo, ci sarà in Italia uno sciopero generale, con rilevanti conseguenze soprattutto per i mezzi di trasporto. 
Lo scioperò riguarderà ogni settore (scuole, ospedali, uffici pubblici e tribunali) ma interesserà soprattutto chi dovrà viaggiare in tutta Italia, a livello sia locale che nazionale. 
Lo sciopero è organizzato a livello nazionale per tutta la giornata dai sindacati Cub e Cambia-Menti M410, ma a Roma il prefetto Franco Gabrielli ha disposto la riduzione di quattro ore della durata dell'astensione dal lavoro dei dipendenti Atac, che potrà appunto svolgersi solo nella fascia 8.30-12.30.Per quanto riguarda i treni ci saranno disagi per chi dovrà viaggiare con Trenord, Trenitalia e Italo e per quanto riguarda i mezzi di trasporto nelle principali città italiane gli scioperi riguarderanno, tra gli altri ATM, ATAC ed EAV, le società che si occupano del trasporto locale a Milano, Roma e Napoli. 

Sciopero dei trasporti di venerdì 18 marzo: si viaggerà soltanto in taxi?
Per i treni regionali del Lazio Trenitalia ha fatto sapere che in occasione, sempre venerdì, dello sciopero del personale ferroviario indetto dai sindacati Cub Trasporti e SGB, la circolazione sarà pressoché regolare - anche al di fuori delle fasce oraria di garanzia nelle quali sono assicurati per legge i servizi minimi. Nel corso dello sciopero sarà assicurato il collegamento tra Roma Termini e l'aeroporto di Fiumicino con il "Leonardo Express". Circoleranno regolarmente anche le Frecce. Alcuni treni Intercity che non rientrano tra quelli "garantiti" potranno essere cancellati o limitati nel percorso. 
Sospesa invece l'agitazione dei tassisti, che protestavano contro le modifiche in corso della legge 21. 
"Le organizzazioni sindacali e associazioni di categoria, presenti all'incontro con i rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e del Ministero dello Sviluppo Economico, informano la categoria che dopo una intensa ed ampia discussione si è palesata la volontà del governo di dare indicazioni ai relatori di ritirare tutti gli emendamenti di modifica alla L. 21/92" informa una nota della Uil Trasporti Lazio. "Il governo - proseguono i sindacati - si impegna, inoltre, ad istituire un tavolo permanente di confronto con la partecipazione dei sindacati e delle associazioni di categoria, al fine di affrontare e risolvere le problematiche del settore". "Pertanto - annunciano - alla luce degli impegni assunti dal governo si è deciso di sospendere temporaneamente lo sciopero indetto per il 18 marzo 2016".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]