Il pianto di Livia Turco... anzi i pianti. Ricordiamoli

17 novembre 2014 ore 17:44, intelligo
Il pianto di Livia Turco... anzi i pianti. Ricordiamoli
“Soffro nel vedere tanti che non si iscrivono al Pd. Quei tanti sono quelli che vengono dalla storia di sinistra”. Livia Turco ospite alla trasmissione de La7 “L’aria che tira” non regge alla commozione parlando delle divisioni nel partito Democratico.
“La storia della sinistra è molto importante per questo Paese, costruita da tante persone che ora vengono considerate conservatori perchè difendono l'articolo 18”, osserva secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa. Per l’ex ministro si tratta della terza volta in una trasmissione televisiva nel corso della quale manifesta la propria commozione: i precedenti risalgono al 2012 quando la Turco è stata ospite a “Robinson”, poi Porta a Porta a proposito del tema della tossicodipendenza del quale si è a lungo occupata durante la sua carriera politica. Adesso nel ‘salotto’ di Mirta Merlino. Turco si è commossa perché – spiega – della “grande storia della sinistra italiana non si può fare a meno. La sinistra non è un ferro vecchio”. E in lacrime chiede “al segretario del partito considerazione per quelle persone che hanno dato molto per la storia del nostro Paese. Serve uno sforzo inclusivo. Io - sottolinea l’ex ministro - sono fuori dalle beghe e dalle correnti del Pd, proprio per questo sento il dolore di quelle persone che hanno una lunga storia”. LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]