Mare sempre più alto nei prossimi decenni: è l'effetto Groenlandia (e fa paura)

17 novembre 2015 ore 11:58, Americo Mascarucci
Mare sempre più alto nei prossimi decenni: è l'effetto Groenlandia (e fa paura)
 Il caldo eccessivo proveniente tanto dal basso che dall’alto sta gradualmente provocando lo scioglimento del ghiacciaio Zachariae Isstrom nel nordest della Groenlandia. 

Questo fatto avrà impatti dirompenti dal punto di vista ambientale perché si tratta di una formazione che contiene talmente tanta acqua da far innalzare il livello del mare di mezzo metro a livello globale. 
La minaccia come detto arriva tanto dall’alto che dal basso. Secondo quanto riferito dalla rivista Science, lo scioglimento sarebbe causato dall’aumento delle temperature e quindi dalla presenza di aria più calda in atmosfera, ma anche dalle correnti sempre più calde che provengono dal basso, cioè dall’Oceano. Il ghiacciaio si sta spezzettando in grandi iceberg e, dal 2012, si starebbe ritirando tre volte più velocemente rispetto agli anni precedenti, a un ritmo di 125 metri all'anno, fino a perdere 4,5 miliardi di tonnellate d'acqua all'anno. 

Lo studio che ha rilevato lo scioglimento a tamburo battente dell'enorme ghiacciaio, è stato condotto dall’Università della California Irvine, dagli scienziati della Nasa e dai ricercatori dell’Università del Kansas. Il team di ricerca ha utilizzato i dati provenienti da indagini aeree condotte dall’operazione Nasa IceBridge e dalle osservazioni satellitari acquisite da varie agenzie spaziali internazionali (NASA, ESA, CSA, DLR, JAXA e ASI). 

"La perdita di acqua sta avvenendo rapidamente in termini glaciologici, ma lentamente in termini umani: non avviene tutto in un solo giorno o in un solo anno", spiega John Padel dell'università del Kansas, tra gli autori dell'indagine che ha preso in esame immagini aeree e satellitari del ghiacciaio negli ultimi 40 anni. "I primi segni di cattiva salute del ghiacciaio sono stati rilevati già a partire dal 2000".
 I sistemi radar hanno monitorato e registrato cambiamenti nella forma, nelle dimensioni e nella posizione dei ghiacciai per lunghi periodi di tempo, fornendo dati precisi sullo stato delle regioni polari della Terra. 
“I ghiacciai della Groenlandia del nord stanno cambiando rapidamente. La forma e la dinamica di Zachariae Isstrom sono cambiate drasticamente negli ultimi anni”, si legge nel rapporto del ricercatore presso l’Università di California, Irvine Jeremie Mouginot. “Il ghiacciaio – ha avvertito – si sta disintegrando e sta rilasciando grandi quantità di iceberg nell’oceano, il che significa che il livello dei mari salirà nei prossimi decenni". Mette paura quanto il cambiamento climatico stia provocando effetti altamente allarmanti. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]