"Non ritiro il Nobel, ho impegni": lo schiaffo davvero rock di Dylan all'Accademia

17 novembre 2016 ore 12:21, Adriano Scianca
A forza di fare il puro trovi sempre uno più puro che ti epura, diceva Nenni. Vale lo stesso per il rock: quando ci si mette su quel piano, il boomerang è dietro l'angolo. Ne sa qualcosa l'Accademia di Svezia, che per fare una scelta giovane e anticonformista ha dato il premio Nobel per la Letteratura a Bob Dylan. Il quale, però, ha voluto essere ancora più rock, snobbando l'evento alla grande. Prima il silenzio: nessun commento ufficiale, nessuna risposta ai delegati svedesi che lo cercavano disperatamente al telefono. Ora, addirittura, Dylan ha comunicato che non presenzierà alla cerimonia del 10 dicembre e dunque non potrà ritirare il premio di persona a causa di “impegni presi in precedenza”. Lo ha reso noto oggi l'Accademia svedese, aggiungendo di augurarsi che Dylan possa comunque, entro sei mesi, dare la Nobel Lecture. 

'Non ritiro il Nobel, ho impegni': lo schiaffo davvero rock di Dylan all'Accademia

L'artista ha comunque sottolineato “di essere molto onorato per il riconoscimento”. Onorato, sì, ma non tanto da spostare i “precedenti impegni”. Non si capisce che impegni possano essere, visto che il conferimento del premio più prestigioso del mondo inviterebbe ciascuno a liberare di corsa l'agendina. Non Dylan, che prosegue così il suo atteggiamento a dir poco freddo verso gli accademici scandinavi. Prima il silenzio assoluto, poi appena una minuscola citazione sul suo sito, peraltro presta sparito. Ora il gran rifiuto. Certo, anche Jean Paul Sartre rifiutò il premio, ma in quel caso si trattava di una decisione politica, di un rifiuto del premio in sé. Dylan non ha fatto nulla di tutto ciò. Non ha contestato il riconoscimento, lo ha “solo” reso insignificante. 

Durante i primi giorni, in cui per i giurati svedesi fu persino difficile contattare l'artista al telefono, uno di loro si sfogò: “È un maleducato”. Forse è vero, ma le rockstar è così che sono: maleducate e anticonformiste all'eccesso. I finti rock dell'Accademia prendano nota.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]