Anche il rap entra nel Premio De André: i premi, da Clementino ai Negrita

17 novembre 2016 ore 11:45, Adriano Scianca
Andrà ai Negrita il “Premio De André alla carriera”. La band verrà premiata durante l'evento “Parlare Musica”, promosso alla Fondazione Fabrizio De André. La finale si svolgerà giovedì 1° dicembre alle 21, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica. A condurre la serata, Carlo Massarini ed Enrico Silvestrin. Direzione artistica a cura di Luisa Melis e di Massimo Cotto. Oltre ai Negrita, verrà premiato Clementino, che riceverà il “Premio per la reinterpretazione dell’opera di Fabrizio”. Sul palco si esibiranno i 12 finalisti della sezione Musica: Efuza (con “Montecristo”), Emanuele Ammendola (con “Saglie”), Massimo Francescon Band (con “Sognando la rivoluzione”), I Profugy (con “Nun da’ retta”), I Pupi di Surfaro (con “Li me’ Paroli”), Isole Minori Settime (con “Non cambiare traccia”), I Treni non portano qui (con “Walter White”), Livio Livrea (con “Nonostante Tutto”), Nunzia Carrozza, vincitrice del sondaggio di Repubblica.it (con “Filastrocca”), Rosso Petrolio (con “Riflessioni sullo schermo del computer”),  Samuela Schiliro’ (con “Niente che non sia tutto”), Tamuna (con “Accussì”) e Vito e le Orchestrine (con “Ho paura”). 

Anche il rap entra nel Premio De André: i premi, da Clementino ai Negrita

Patrocinato dalla Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus e organizzato da Monna Lisa Srl con la direzione artistica di Luisa Melis, il Premio Fabrizio De Andre', giunto alla XIV Edizione, ha come scopo la stimolazione e la promozione, presso gli autori, i compositori, gli interpreti e gli esecutori di musica italiana esordienti o comunque non noti al grande pubblico, di una creatività libera e scevra da tendenze legate alle mode, ai generi e ai falsi concetti di commerciabilità, al fine di ridare originalità e vitalità alla produzione artistica. Il Premio, che nel tempo si è affermato come uno degli appuntamenti più attesi per coloro che cercano visibilità in un contesto in cui sono valorizzati la qualità e l'originalità della musica, consiste in 3 sezioni: Premio alla Canzone d'Autore, Premio al Miglior Interprete e Premio per la Poesia e si avvale di una giuria costituita da scrittori, giornalisti, critici musicali ed operatori del settore, presieduta da Dori Ghezzi. 

Spiega il sito ufficiale: “Fabrizio De Andrè, poeta, cantore da un mondo popolati di reietti, emarginati, ribelli, prostitute, in una parola, degli ultimi, continua ad essere un faro che illumina la strada di tanti musicisti, giovani e non, che nel tracciare un proprio percorso non possono non rifarsi alle sue rime taglienti, alle sue melodie evocative, alla sua dissacrate analisi dei difficili rapporti tra i membri di una variegata umanità”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]