Israele approva (finta) sanatoria coloni: strategia a destra di Netanyahu

17 novembre 2016 ore 20:12, Americo Mascarucci
Il Parlamento israeliano mercoledì 16 novembre si è esprersso a favore dell'approvazione preliminare alla controversa proposta di legge che permetterebbe di legalizzare retroattivamente gli insediamenti costruiti dai coloni israeliani su terreni privati appartenenti a cittadini palestinesi della Cisgiordania. 
La legge, che si applica a circa 2/3mila case di coloni ebraici, necessita dell’approvazione della maggioranza assoluta dei deputati della Knesset. 
In prima lettura la norma ha ricevuto 58 voti favorevoli e 50 contrari; ne mancano dunque solo tre per arrivare a 61 e garantire così il via libera alla legge. 
Fonti parlamentari, dietro anonimato, riferiscono di un possibile accordo dietro le quinte per mettere in stallo la norma che ha ricevuto il voto favorevole anche del premier israeliano
Contro l’iniziativa si sono espressi la leadership palestinese, l’Egitto, la Giordania e l’amministrazione Usa che vede nell'iniziativa una brusca frenata al processo di pace. 
Israele approva (finta) sanatoria coloni: strategia a destra di Netanyahu
Il provvedimento passa ora in commissione. 

Il premier Netanyahu riferiscono finti accreditate avrebbe dato parere favorevole alla norma pur non condividendola del tutto per frenare la crescita dell'estrema destra di Bennett che gli starebbe facendo una forte concorrenza proprio grazie all'appoggio dei coloni.
Il premier non può dunque permettersi di lasciare campo leader a quello che teme, possa presto contendergli la leadership della destra israeliana.
Netanyahu si rende però conto che la legge difficilmente potrà essere approvata dell’Alta Corte di Giustizia, che l'ha già bollata come illegale.
Il primo ministro insomma avrebbe schierato il partito e la sua maggioranza a favore della legge per non inimicarsi i coloni, sapendo però che tanto alla fine non si otterrà nulla e quindi sarà la magistratura a bloccare tutto.
Sarà davvero così? Solo mosse tattiche e propagandistiche in vista degli equilibri interni alla destra israeliana?
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]