Sinodo, e alla fine è Sarah (il cardinale) a parlare di gay e complotti contro la Chiesa

17 ottobre 2014 ore 15:36, intelligo
Sinodo, e alla fine è Sarah (il cardinale) a parlare di gay e complotti contro la Chiesa
"Quanto è stato pubblicato sulle unioni omosessuali è un tentativo per fare pressione sulla Chiesa e farle cambiare la dottrina. Mai si è voluto giudicare la persona omosessuale, ma i comportamenti e le unioni omosessuali sono una grave deviazione della sessualità"
.E' un cardinale africano membro del sinodo, si chiama Robert Sarah, ed è il presidente del pontificio consiglio Cor unum, e parla in relazione al testo della "relatio post disceptationem". "Appoggiandosi sulla Sacra Scrittura - ribadisce senza esitazioni - che presenta le relazioni omosessuali come gravi depravazioni (cfr. Gn 19,1-29; Rm 1,24-27; 1 Cor 6,9-10; 1 Tm 1,10), la Tradizione ha sempre dichiarato che 'gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati'. Sono contrari alla legge naturale. Precludono all'atto sessuale il dono della vita. Non sono il frutto di una vera complementarità affettiva e sessuale. In nessun caso possono essere approvati". E come se non bastasse senza ipocrisie, giri di parole, adattamenti lessicali, dice che i "comportamenti omosessuali sono condannati senza equivoci dalla Rivelazione e dal magistero tradizionale della Chiesa". Vale per tutti l'esempio di Giovanni Paolo II, in riferimento alle unioni omosessuali, che si chiedeva se non fosse all'opera "una nuova ideologia del male". E non provate neanche a parlagli di adozioni perchè il discorso si fa "ancor più incomprensibile". Un ambiente omosessuale per la loro educazione o ambiente di vita? "La Chiesa rimane fedele all'insegnamento della Rivelazione e al suo magistero". Secondo Sarah, "ha destato sorpresa generale che sia stato diffuso un testo - che peraltro rispecchia solo parzialmente la discussione in Aula - destinato a essere discusso ed elaborato in vista di un documento definitivo che deve essere approvato dai padri sinodali". "Qualcuno vuole forse destabilizzare la Chiesa e minarne le basi?", aggiunge il porporato africano non gettando acqua sul fuoco delle polemiche.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]