Apple beccata a copiare: super multa per i brevetti violati

17 ottobre 2015, Adriano Scianca
Apple beccata a copiare: super multa per i brevetti violati
Nubi nere si addensano su Apple. Per quanto i guadagni della mela morsicata siano in costante crescita, una multa di 234 milioni di dollari (circa 206 milioni di euro) mette pensiero anche alla multinazionale fondata da Steve Jobs

Eppure tanto dovrà pagare Apple per risarcire i danni per la violazione di brevetti sui chip registrati dai ricercatori della University of Wisconsin. Al centro del contendere, le tecnologie usate sui processori Apple A7, A8 e A8X, usati su diversi modelli di iPhones e iPad. 

I giudici hanno riconosciuto che Apple ha usato in alcuni dei suoi popolari strumenti, chip che erano stato brevettati nel 1998 per migliorare l'efficienza e le perfomance dei microprocessori. L’università aveva chiesto 400 milioni di dollari di danni

Ricusata su tutta la linea la posizione di Apple, che si limitava a sostenere semplicemente che i brevetti non fossero validi. Ciò che preoccupa Cupertino è però il fatto che i tecnici universitari non intendono fermarsi qui. Potrebbero, anzi, far causa ad Apple su altri elementi. Apple, in ogni caso, ha già annunciato ricorso, pur senza commentare la pesante sentenza.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]