L'arma di Usa e Gb: nuove sanzioni alla Russia anti-avanzata di Aleppo

17 ottobre 2016 ore 10:42, Americo Mascarucci
Stati Uniti e Gran Bretagna stanno valutando di imporre nuove sanzioni economiche alla Russia per Aleppo.
Lo ha detto il segretario di Stato Usa John Kerry. 
Kerry ha affermato che in Siria stanno accadendo orrori contro l'umanità su base quotidiana. 
L'ipotesi di nuove sanzioni contro la Russia è emersa durante i colloqui a Londra tra Kerry e il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, e i capi della diplomazia di Germania e Francia. 
A Losanna, secondo Kerry, "sono state discusse nuove idee", intorno al tavolo dove si sono seduti Turchia, Qatar, Giordania, Iraq ed Egitto. 
Tuttavia non è stato trovato alcun accordo su come procedere, nonostante l’inviato americano abbia ripreso a dialogare col collega russo Lavrov, presente ai colloqui. 
Mosca ha opposto un muro a qualunque ipotesi di soluzione politica, dando l’impressione che a questo punto sia pronta ad accettare qualsiasi costo in termini di vite umane, pur di consentire al regime di riprendere Aleppo. 

L'arma di Usa e Gb: nuove sanzioni alla Russia anti-avanzata di Aleppo
Kerry ha ribadito che il suo dovere è percorrere tutte le strade diplomatiche anche se negli Usa è sempre più forte la voglia di attaccare le postazioni di Assad e dunque uno scontro diretto con la Russia.
Il fatto che i negoziati non trovino sblocchi lascia presagire che questo rischio possa presto concretizzarso. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]