Mission ExoMars, Italia protagonista con Schiaparelli: cosa cerchiamo - VIDEO

17 ottobre 2016 ore 16:58, intelligo
di Eleonora Baldo

Ci siamo, tra poche ore il lander Schiaparelli atterrerà su Marte, piantando una prima importante bandierina sulla mappa del progresso tecnologico e aerospaziale. L’atterraggio del lander, previsto per il prossimo mercoledì 19 ottobre, porterà a compimento la prima parte della missione ExoMars – progettata da Esa (l’Agenzia Spaziale europea) in collaborazione con la russa Roscosmos) – finalizzata a valutare la resistenza delle attrezzature progettate per raccogliere i dati sul territorio marziano, obiettivo su cui è incentrata la seconda parte della missione.

Il lander – più tecnicamente noto come EDM (Entry, Descent and Landing Demonstrator Module)- si è sganciato qualche ora fa, dopo un viaggio di oltre 500 milioni di km, dalla sonda TGO (Trace Gas Orbiter) partita per il proprio viaggio esplorativo ben 7 mesi fa dalla base spaziale kazaka di Baikonur, il cui compito della sonda sarà quello di rilevare la composizione atmosferica del Pianeta Rosso.

La scelta del nome del vettore  - Schiaparelli, il primo astronomo a tracciare nel 1877 una mappa di Marte- ha un particolare valore simbolico e celebrativo, volendo in tal modo riconoscere il particolare ruolo svolto dall’Italia nella realizzazione del progetto, non solo a livello economico, grazie un contributo dell’Asi (Agenzia Spaziale Italiana) a copertura del 32% delle spese di progetto (circa 350 milioni di euro), ma anche a livello tecnologico, vantando la missione la collaborazione di ben tre aziende italiane: la Leonardo (Finmeccanica) che ha fornito sensori stellari di assetto, i pannelli fotovoltaici, il piano focale e l’elettronica di processamento della telecamera stereo di Cassis e le unità elettroniche di alimentazione, la Thales Alena Space che ha contribuito all’adattamento di entrambi i veicoli spaziali e la TeleSpazio (sempre gruppo Finmeccanica) che ha lavorato al centro di controllo del lander.

Mission ExoMars, Italia protagonista con Schiaparelli: cosa cerchiamo - VIDEO

Per chi volesse seguire le procedure di atterraggio su Marte del lander Schiaparelli, segnaliamo la diretta streaming (clicca quisul sito dell’Agenzia Spaziale Italiana.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]