Thailandia senza re per un anno. Le colpe dell'erede: festini seminudi e notti folli

17 ottobre 2016 ore 15:45, Americo Mascarucci
Il principe ereditario della Thailandia, Maha Vajiralonkorn, si è detto disposto a voler ritardare la sua incoronazione come successore al trono di almeno un anno, per poter piangere la morte di suo padre. 
Lo hanno reso noto alcuni funzionari governativi in una dichiarazione diffusa sabato 15 ottobre. 
L'attuale primo ministro thailandese, Prayuth Chan-ocha ha cercato di rassicurare i thailandesi sulla questione della futura successione al trono, invitando il popolo a non preoccuparsi e sottolineando come la questione fosse già stata discussa con il principe ereditario.

Thailandia senza re per un anno. Le colpe dell'erede: festini seminudi e notti folli
Il 64enne principe ereditario, secondogenito del defunto sovrano, ha invitato la gente a non generare confusione, a non preoccuparsi sull'amministrazione del paese, né tanto meno sulle questioni legate alla successione al trono. "Il principe ha detto che in questo momento di lutto la sua incoronazione a nuovo re è rimandata, fino a quando non passerà questo triste momento", ha sottolineato il generale Chan-ocha, comandante in capo del Reale Esercito Thailandese dall'ottobre del 2010.
In realtà Maha Vajiralonkorn non sarebbe pronto per diventare re.
Amerebbe troppo divertirsi, corteggiare le donne e andare alle feste seminudi, poi le auto da corsa, quelle ville di lusso nel Sud della Germania, il Boeing 737 per girare il mondo, e tutta una stazione sciistica in Austria dove affitta 70 stanze con cucina e chef personale. Tanto che in Europa è considerato quasi un "playboy".

Un anno insomma per dire addio alla vita dissoluta da principe per abbracciare quella sobria e morigerata di un re.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]