"Costretta a integrarsi al contrario": scrive al sindaco di Padova la mamma dell'unica alunna italiana

17 settembre 2014 ore 7:01, Giuseppe Tetto
"La mia protesta non ha per niente una base di razzismo o d’intolleranza nei confronti di chi arriva da lontano, mi chiedo quale tipo di fondamento scientifico ha l'aver messo in piedi una scuola dove c’è un solo bambino italiano". Così la mamma dell'unica alunna italiana di una scuola di Padova nella lettera scritta al primo cittadino, Massimo Bitonci.  

'Costretta a integrarsi al contrario': scrive al sindaco di Padova la mamma dell'unica alunna italiana

Nell'istituto materno statale "Quadrifoglio" di Arcella, infatti, si è raggiunto un vero record: su un totale di 66 ragazzi solo una bambina è italiana. Per questo, come riportato da Il Mattino il Padova, la signora Eleonora Baccaro ha scritto al sindaco della città per lamentarsi dell'accaduto.

"Mia figlia dovrà fare un'integrazione al contrario, rinunciando ad esempio alla recita natalizia", ha scritto la donna, ribadendo più volte come alla base delle sue rimostranze non via sia alcun sentimento razzista. Anche perché nelle scuole italiane aumentano esponenzialmente i bambini stranieri: solo quest'anno ci sono state quasi 750.000 nuove iscrizioni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]