Dopo mezzo secolo è Mary Poppins bis, ma cambia musica

17 settembre 2015, intelligo
Dopo mezzo secolo è Mary Poppins bis, ma cambia musica
Il sequel di Mary Poppins è realtà: la Disney si prepara a girarlo 51 anni dopo l’originale che vide Julie Andrews indossare i panni della baby sitter più magica del mondo. 

Il film, che era ambientato in una Londra post depressione del 1929, precisamente a casa della famiglia Banks, non tornerà certo così come lo abbiamo conosciuto. Anzi, non ci sarà pare la riedizione della canzoni più cantate da più generazioni come "" o "con un po’ di zucchero la pillola va giù". 

Non ci sarà neanche lo spazzacamini, la nuova versione di baserà su uno degli altri sette libri dell’autrice australiana Pamela L.Travers e conterrà canzoni originali, a cui far affezionare altre e nuove generazioni. Almeno questa è la magia che si attende da Mary Poppins, che non rinuncia ai suoi "compositori" originali: Richard Sherman e il fratello Robert, che fecero parte del team che ideò la più famosa colonna sonora dei tempi. 

A riprendere l'impresa, in tutti i sensi, il regista dei 'Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare' Rob Masrhall, che ha già diretto anche "Chicago", e "Memorie di una geisha".

(m.m.)


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]