Amsterdam Chips e choc: "La diamo gratis, mordi la patata". Siffredi docet

17 settembre 2015, Marta Moriconi
Amsterdam Chips e choc: 'La diamo gratis, mordi la patata'. Siffredi docet
Il primo marchio a giocare sull'ambiguità è stato Amica Chips, che ha avuto come protagonista del suo spot pubblicitario andato in onda sulle reti italiane nel 2006, l'attore porno Rocco Siffredi. Uno spot che ammiccava ai doppi sensi e contro cui non mancarono le polemiche. 

Ora tocca ad Amsterdam Chips: criticati i suoi slogan e anche gli odori.

A puntare il dito contro la comunicazione l'assessore alle Pari opportunità della Regione Piemonte, Monica Cerutti, a cui non piace quella frase "Oggi ve la diamo gratis. Mordi la patata". 

"Messaggi del genere - ha accusato la Cerutti - non contribuiscono a battere la cultura della donna oggetto. Non vedo alcuna ironia in una campagna pubblicitaria che punta a svendere il corpo delle donne". 

Poi si è aggiunta la polemica delle consiglieri comunali e regionali del Movimento 5 Stelle, e infine per la nuova apertura dell’Amsterdam Chips di Rivoli, si è unita la piddina Federica Scanderebech. 

L'accusa sarebbe anche riguardante quegli odori infestanti che pervaderebbero le zone in cui ci sono gli esercizi commerciali.

“Sono state parecchie le segnalazioni dei cittadini che lamentano gli odori - dice -. La rimozione integrale e permanente del serramento di ingresso (caratteristica dei locali Amsterdam Chips, ndr) rappresenta una violazione di tutti i vincoli che tutelano le facciate del centro storico sia al livello di soprintendenza sia a livello comunale e questo avviene e continua ad avvenire in tutti i punti vendita aperti nelle zone auliche. Spero che quanto prima venga ripristinata la situazione iniziale che consentirebbe una minore emissione di fumi nei luoghi pubblici”.





caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]