Colle ouverture. Intelligonews a Piazza Montecitorio prima del voto. Dichiarazioni e foto della protesta (VIDEO)

18 aprile 2013 ore 11:48, Marta Moriconi
Colle ouverture. Intelligonews a Piazza Montecitorio prima del voto. Dichiarazioni e foto della protesta (VIDEO)
Ore 9:00 Piazza Montecitorio. Di deputati e senatori neanche l'ombra. Ore 9:10 Arriva l'imprenditore Gianfranco Librandi (Scelta Civica). Ad IntelligoNews dichiara: «Cercheremo di appoggiare gli alpini ( è Marini l'alpino alla salita del Colle ndr.). Speriamo prevalga il buon senso, altrimenti i cittadini giustamente protesteranno. Se Marini non ce la facesse, Amato al Quirinale». Ore 9:15 Lorenzo Cesa (Udc) viene avvicinato dalle telecamere di IntelligoNews e alla domanda «Onorevole come va?» risponde teso «Che dio ci aiuti». Ore 9:18 Il saggio Mario Mauro e Andrea Olivero (Scelta Civica)  salgono verso Montecitorio. Nessun commento per i giornalisti. Ore 9:20 Giuseppe Civati (Pd), noto anche come Pippo, ex rottamatore e ora battitore libero, prima parla al cellulare e rifiuta di parlare, poi   decide di aprirsi e lancia la sua "bomba" contro Bersani: «Stefano Rodotà è votabilissimo già nella prima votazione». Ore 9:22 Umberto Ambrosoli (Pd)  grande elettore lombardo parla di «scelta semplice da un certo punto di vista. Con Rodotà si va a fare un accordo con il M5S,  con Marini con il centro-destra. Su questo ci sono delle divisioni. Vedremo». Ore 9:25 Amedeo La Boccetta, che non è stato rieletto al Parlamento, si aggira per la piazza. Lo avviciniamo. E a IntelligoNews dichiara: «Su Marini c'è una convergenza, credo che sarà una votazione veloce». Ore 9:26 Annarella, la vecchietta castiga-politici che ultimamente ha mostrato la sua stima per la Presidente della Camera Laura Boldrini, lancia il suo strale contro il segretario del Pd Bersani: «Se deve anna' Marini, meglio se ce va Rodotà». Ore 9:30 Protesta la base del Pd. Un gruppetto di contestatori, elettori del Pd, con striscioni e a gran voce denunciano: «Pd venduto. Se fate Marini non vi votiamo». Ore 9:32 Massimo Garavaglia (Lega Nord) passa senza rilasciare dichiarazioni. Ore 9:35 Gianluca Buonanno (Lega Nord) marcato a uomo dai giornalisti, alla fine è costretto (con le buone) a parlare afferma: «Possono esserci sorprese». Ore 9:37 Alessandro Di Battista (M5S) «Ci pare di capire che stiano scegliendo Berlusconi e non noi». Ore 9:40 Franco Carraro (Pdl) è allineato «Marini persona di qualità. Ce la farà al primo turno? La palla di vetro non ce l'ho. Quanto al Pd guardo a casa mia» ha dichiarato chiarendo la posizione del suo gruppo. Ore 9:42 Bruno Tabacci (Centro democratico) si ferma a parlare con la stampa: «Ognuno ha la sua testa. Franco Marini ottimo nome ma mi dispiace non poterlo votare. E non lo voterò perché non condivido il metodo». Ore 9:45 Giuseppe Scopelliti (Pdl), grande elettore della Calabria, rispetto a Marini si dice «speranzoso che  il suo nome passi al primo turno». Poi sottolinea: «L'unico partito compatto è il Pdl». Ore 9:50 Laura Puppato (Pd) mena duro: «Non ci siamo contati. Dobbiamo decidere se Presidente della Repubblica deve essere un garante dei cittadini o far parte di un accordo per fare un governo». Ore 9:51 Luigi Zanda (Pd) ci supera e si nasconde dietro un no comment. Ore 9:52 Renata Polverini (Pdl): «Vediamo l'esito del voto... Il Pdl è compatto». Ore 9:53  Matteo Colaninno (Pd) è netto: «Voto Franco Marini». E alla domanda provocatoria del nostro Domenico Naso «Sa che sarà l'unico?», risponde secco: «Saremo in tanti». Ore 9:55 Daniele Capezzone (Pdl) saluta tutti, augura buon giorno e buon lavoro, e se ne va. Ore 9:57 Ignazio Marino (Pd) contro Bersani: «Voterò Rodotà, rappresenta l'unità della Nazione».    
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]