Meningite in Ciociaria, pallavolista 18enne ricoverata: è grave

18 aprile 2016 ore 7:58, Micaela Del Monte
Un nuovo caso di meningite ha colpito l'Italia, ma questa volta ad essere sotto i riflettori non è la Toscana.
Ad essere colpita questa volta è stata una 18enne della provincia di Frosinone che gioca a pallavolo con la Asd Ferentino Volley, è ricoverata all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina nel reparto di rianimazione. Le analisi di rito hanno confermato il sospetto, così da rendere necessario il trasferimento a Latina nella notte tra giovedì e venerdì scorso. 

 
Meningite in Ciociaria, pallavolista 18enne ricoverata: è grave
La Asl frusinate, intanto, ha rassicurato sul fatto che non vi sia alcun allarme: immediatamente è scattata la procedura affidata all’Ufficio igiene e prevenzione che ha informato tutti i soggetti a diretto contatto con la ragazza ed ha somministrato loro la dose terapeutica di antibiotico (Ciproxin) come prevede il protocollo sanitario in questi casi. Il quadro clinico sembra si sia aggravato nelle ultime ore e in giornata e si sta valutando la possibilità di un trasferimento allo Spallanzani di Roma.

La 18enne colpita dalla meningite aveva compiuto 18 anni lo scorso 5 aprile. La giovane è una promessa della pallavolo femminile e tutte le sue compagne di squadra, adesso, stanno facendo il tifo per lei. Tantissimi amici di Fiuggi, Alatri e Ferentino aspettano buone nuove dall’ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina. Dall’inizio dell’anno ad oggi sono stati registrati quattro casi di meningite in Ciociaria, ovvero un 40enne di Pontecorvo, una 15enne di Guarcino, una bimba di 8 anni di Ferentino, e un’operaia di Anagni. Queste persone sono fortunatamente guarite. Ora i medici stanno cercando di salvare anche la studentessa di Fiuggi.

Si teme una nuova epidemia di meningite in Italia. La regione dove si è registrato un numero maggiore di casi è la Toscana. I pazienti devono essere curati immediatamente perché, altrimenti, il tasso di mortalità sale al 50%. L’Oms ha reso noto che, ogni anno, nel mondo, la meningite colpisce 500.000 persone: purtroppo un decimo dei pazienti muore. I tipici sintomi della meningite sono mal di testa, febbre alta, vomito, diarrea, piedi e mani fredde. Chi ritiene di avere i sintomi della meningite deve subito recarsi in ospedale. In passato il tasso di mortalità della patologia superava abbondantemente il 50%; oggi, invece, una terapia giusta e una diagnosi precoce fanno la differenza e portano alla guarigione quasi la totalità dei pazienti. Nel caso della forma più comune di meningite, quella virale, il paziente guarisce entro una decina di giorni; se, invece, i medici si trovano a curare una meningite batterica avranno più problemi perché si tratta di una forma più aggressiva che, purtroppo, può avere risvolti letali.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]