Con Huawei una nuova realtà aumentata, anche per i miopi - VIDEO

18 aprile 2016 ore 8:30, Micaela Del Monte
La realtà virtuale è la tecnologia del futuro e nessuno certamente vuole perdere l'occasione di diventare il "visore" per eccellenza. E allora perché non tentare di essere competitivi offrendo prestazioni di alto livello?  Così dopo Samsung Gear VR, Oculus Rift, PlayStation VR, HTC Vive VR e così via è arrivato il turno di Huawei, che ha presentato a sorpresa direttamente a Shanghai il nuovo Huawei VR, nome semplice ma d’effetto per descrivere il suo primo visore capace di rendere ancora più realistici film, video musicali e naturalmente giochi.

Con Huawei una nuova realtà aumentata, anche per i miopi - VIDEO
I nuovi smartphone P9 e 9P Plus rappresentano un vero gioiello per intenditori, con tecnologie all’avanguardia e due fotocamere da professionisti del settore. E di questo passo non poteva di certo mancare un visore per la realtà virtuale. Inizialmente riservato al mercato orientale, Huawei Vr appare al momento piuttosto simile ai suoi principali rivali prodotti da Samsung e Oculus e si compone di un visore low cost in grado di proiettare i fruitori di smartphone all'interno di una visione aumentata finalizzata a far apparire quanto mostrato sulla display alla stregua di un ambiente virtuale, all'interno del quale orientarsi, seppur con qualche piccola problematica legata ai periodi di latenza dell'immagine trasmessa. 

Non è possibile utilizzare gli occhiali da vista con il visore, tuttavia Huawei ha pensato ad una facile soluzione permettendo la regolazione delle diottrie (fino a -7.00) direttamente dall’headset.

Per quanto riguarda altri dettagli estetici / ergonomici di Huawei VR, dal prototipo presentato appare un semplice pannello touch completato da tre pulsanti, segno che l’interazione con il device sarà più facile del previsto.
Al momento l’unica pecca sembra essere la risoluzione degli smartphone accettati dal visore per il funzionamento (1920 per 1080 px contro il Quad HD compatibile con Gear VR), a cui Huawei cercherà probabilmente di sopperire con un audio tridimensionale di ampio effetto.

Top secret sia la data di lancio che il prezzo ufficiale. Il visore non è quindi dotato di uno schermo proprio e sfrutta quello dello smartphone, usufruendo quindi degli schermi Huawei P9, P9 Plus e Huawei Mate 8. La latenza dichiarata è pari a 20ms, mentre l’angolo di visione è di 95 gradi. Al momento ci è dato sapere solo che Huawei VR avrà almeno 4mila video e 40 videogiochi per allietare le giornate -a questo punto - degli orientali, 350 immagini panoramiche e 150 tour panoramici. In ogni caso Huawei ha promesso che il prodotto sarà sicuramente sul mercato entro la fine del 2016.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]