Migranti, il dramma infinito: due naufragi in Grecia e Turchia, muoiono 5 bambini

18 dicembre 2015 ore 21:11, Andrea Barcariol
Migranti, il dramma infinito: due naufragi in Grecia e Turchia, muoiono 5 bambini
Un vero e proprio bollettino di guerra che ogni giorno si arricchisce di nuove vittime. E' aumentato a otto il numero dei migranti trovati morti in mare a largo della Grecia e della Turchia a causa di due naufragi. Tra loro anche cinque bambini annegati mentre, ma il numero potrebbe continuara a salire visto che la polizia portuale, ha aggiunto che è troppo presto per dire se ci siano dispersi. A bordo dell'imbarcazione partita dalla Turchia, secondo le testimonianze, c'erano un centinaio di persone, circa 40 quelli tratti in salvo da una pattuglia guidata da Frontex, l'agenzia di frontiera dell'Ue, che ha ricevuto il supporto di numerose barche private.
Sulla sponda opposta del Mar Egeo, la guardia costiera turca ha trovato i corpi di quattro migranti, tra cui due bambini iracheni di due e sei anni. La barca, con a bordo otto migranti iracheni che volevano arrivare a Kos, si è ribaltata all'alba, poco dopo la partenza da Bodrum.

Migranti, il dramma infinito: due naufragi in Grecia e Turchia, muoiono 5 bambini
Il premier greco Alexis Tsipras, visitando le isole diventate un punto di attracco per i migranti che arrivano dalla Turchia, aveva dichiarato che la Grecia non poteva "accettare che l'Egeo sta diventando in un cimitero di mare". Un concetto simile a quello espresso oggi da Matteo Renzi a Bruxelles: "L'Italia sta facendo il suo dovere, l'Europa no. Il nostro Paese ha fatto molto e sono contento dei passi avanti dell'Ue anche se li trovo un po' timidi. I ricollocamenti in questo momento sono meno dell'1% di quanto promesso".
Solo questa settimana, almeno altri quattro bambini sono morti in naufragi al largo di Izmir e Antalya, in Turchia. Storie che fanno venire in mente la tragedia del piccolo Aylan, diventato uno dei simboli di questa strage. Secondo dati diffusi dall'Unicef il 2 dicembre scorso, almeno 185 bambini sono morti in naufragi nel mare Egeo, lungo la rotta tra Turchia e Grecia, nel 2015. Un dramma infinito, destinato a continuare nonostante il periodo invernale sia quello tradizionalmente meno critico ma per l'Oim quest'anno:"I flussi restano forti e pericolosi".






caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]