Liguria nella morsa di gelo e neve: cosa prevede l'allarme arancione

18 gennaio 2016 ore 14:13, Micaela Del Monte
Il freddo ha "finalmente" investito il nostro Paese e tutta l'Italia è stata messa in ginocchio dal maltempo e dal vento gelido. L'inverno è arrivato di punto in bianco e senza lasciare scampo a nessuno. In Liguria ad esempio si è toccato questa mattina la temperatura più bassa degli ultimi due anni: per trovare un valore inferiore ai -11.2 °C misurati stamane al Sassello (SV, 385 m slm) bisogna risalire al 10 febbraio 2013, quando i termometri sia a Colle di Nava, sia a Poggio Fearza, scesero rispettivamente a -11.5°C e -12.6°C.

Ma a preoccupare veramente sono le prossime ore e l'ultima modellistica del Centro Meteo Arpal ha portato all’emanazione dell’allerta per neve dalle 18.00 di questa sera alle 3 di domani mattina, martedì 19 gennaio: allerta gialla sui settori A-D-E e sui comuni interni di B, arancione sui comuni costieri di B. In pratica potrebbe essere interessata tutta la Liguria, ad eccezione dei bacini marittimi compresi fra il monte di Portofino e la Toscana.
Liguria nella morsa di gelo e neve: cosa prevede l'allarme arancione
La neve è in arrivo anche sulla costa del savonese, nelle valli Bormida e Stura, Trebbia, Scrivia e Aveto e pure nel Genovesano, da Noli a Portofino. La neve è attesa anche nel ponente, da Savona a Ventimiglia, dove però l'allerta, nella stessa fascia oraria, è 'gialla', il livello più basso. Nessuna allerta, invece, nel Levante ligure, dal Tigullio allo spezzino. 

Si ricorda infatti che lo scenario di allerta arancione per neve è riferito a:

- nevicate deboli a livello del mare (Comuni costieri) con qualche cm di neve attecchita al suolo e/o nevicate moderate su zone sensibili, quali i tracciati autostradali, con persistenza della copertura nevosa e/o nevicate forti su zone collinari non sensibili;

- formazione di ghiaccio con gelate diffuse.

Liguria nella morsa di gelo e neve: cosa prevede l'allarme arancione
Lungo la costa, infatti, la previsione indica la possibilità di una semplice spolverata nell’imperiese, mentre potrebbero cadere fino a pochi centimetri di manto nevoso fra Savona e Genova, dove non si esclude qualche fiocco nel capoluogo. Alle quote collinari e nell’entroterra, le precipitazioni potrebbero essere più consistenti, con accumuli massimi nell’ordine di una decina di centimetri.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]