Yara, Tonelli (Sap): "Bene collaborazione, ora banca dati del Dna. Su Alfano ho il dente avvelenato..."

18 giugno 2014 ore 12:36, Andrea De Angelis

La collaborazione tra forze dell'ordine è auspicabile e necessaria, purché non rimanga solo sulla carta e non venga stimolata esclusivamente dal clamore mediatico di casi come quello di Yara. Così Gianni Tonelli, segretario generale del Sap, nell'intervista a IntelligoNews, dove ha parlato anche di banca dati del Dna e non ha risparmiato una frecciatina ad Angelino Alfano...

Yara, Tonelli (Sap): 'Bene collaborazione, ora banca dati del Dna. Su Alfano ho il dente avvelenato...'
Il successo investigativo del caso Yara è anche frutto della collaborazione tra Polizia e Carabinieri. Una sinergia che può diventare modello per il futuro? «Lo auspico vivamente! Spesso ci si riempie solo la bocca con questo concetto di collaborazione, molte volte ai fini di far riflettere la comunità sulla necessità di dover avviare un processo di razionalizzazione che implichi anche l'unificazione di parte delle forze di Polizia. La legge che riformò l'apparato di Pubblica Sicurezza nel 1981 prevedeva che dovessero essere costituite delle centrali uniche comuni, ma non ne è stata costituita ancora una...». Non è dunque molto fiducioso... «Il grande clamore mediatico di questo caso ha imposto agli organi di vertice di dare disposizioni molto rigide e ferree per la massima efficienza e dunque la massima collaborazione. La speranza è che questo caso possa creare una sorta di effetto domino su tutte le indagini, ma ne dubito moltissimo».

Un caso risolto grazie all'esame del Dna, ottenuto con l'espediente del controllo etilitico. Quanto sarebbe preziosa una banca dati del Dna nel nostro Paese?

«Sarebbe ora di arrivare a una banca dati, anziché discutere di stupidaggini come il reato di tortura che è già ampiamente sanzionato nel nostro Paese. Dalle impronte digitali al Dna e sempre rispettando la privacy, simili banche dati sarebbero opportune perché troppe volte ci si impantana dinanzi a questioni di principio che fanno perdere completamente la sostanza».

Yara, Tonelli (Sap): 'Bene collaborazione, ora banca dati del Dna. Su Alfano ho il dente avvelenato...'
Come commenta la polemica tra la Procura e Alfano per le anticipazioni del Ministro dell'Interno? «Ho un po' il dente avvelenato su questa cosa. Quando vi fu la questione degli applausi, che con uno schermo davanti a Montecitorio abbiamo dimostrato essere finta e taroccata, in quel caso il Ministro, in piena campagna elettorale, ci mise un attimo a prendere le distanze senza verificare l'accaduto. Quando c'è da prendersi dei meriti si è altrettanto celeri, quindi...». Possiamo dunque dire che la rapidità non è la migliore arma a disposizione del titolare del Viminale? «Sì, è proprio così».  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]