Nizza "italiana", ritrovata la coppia Sermoneta. Ma ricerca continua per 5

18 luglio 2016 ore 8:40, Andrea De Angelis
La tragedia di Nizza sembra non conoscere davvero fine. A quasi 100 ore dal terribile attentato costato la vita a 84 persone sono ancora 5 gli italiani dispersi e si teme, con il passare delle ore, sempre di più sulla loro sorte. 

Non mancano fortunatamente le buone notizie. "Tramite la famiglia abbiamo appreso che Salvatore Sal Sermoneta con Wioletta e la figlia sono stati rintracciati e stanno bene". Lo annuncia la presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello all'Ansa. Sarebbero stati rintracciati a Londra Salvatore Sal Sermoneta, la moglie Wioletta Podpora e la loro figlioletta Siead che inizialmente risultavano tra i dispersi nell'attentato a Nizza. Da ieri sera in contatto con i familiari romani di Salvatore Sal Sermoneta c'è stato anche l'ex presidente della Comunità ebraica capitolina Riccardo Pacifici che dopo aver ricevuto la "buona notizia" del loro ritrovamento sani e salvi ha aggiunto: "Si pensava stessero a Nizza e invece sono stati rintracciati a Londra".

Nizza 'italiana', ritrovata la coppia Sermoneta. Ma ricerca continua per 5
Sono almeno 5 le persone che sono scomparse dopo giovedì sera
: i coniugi, Angelo D'Agostino e Gianna Muset, i due amici che erano con loro, Mario Casati e Maria Grazia Ascoli, la 48enne di Piasco (Cuneo) Carla Gaveglio. Mentre è stata ritrovata invece Marinella Ravotti, moglie di Andrea Avagnina, ricoverato in gravissime condizioni. Rintracciati anche Elena Gallamini, il suo fidanzato Marco Billi e il giovane Vittorio Di Pietro. 
Identificati anche Andrea Avagnina, consigliere comunale di S. Michele di Mondovì (Cuneo) e la moglie Marinella Ravotti, dipendente dell'Asl, ricoverati entrambi all'ospedale Pasteur di Nizza.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]