L'Italicum per la Boschi: perchè è una "legge che funziona"

18 luglio 2016 ore 22:28, Lucia Bigozzi
“L’Italicum funziona perché garantisce ai cittadini un rapporto diretto con gli elettori e la possibilità di una maggioranza scelta nelle urne”. Parola del ministro delle Riforme Maria Elena Boschi convinta del fatto che si tratta di una legge efficace che “sarà sottoposta al vaglio della Corte costituzionale se vincerà il sì al referendum. Poi se il Parlamento decide di modificarla, perché ci sono i numeri su una proposta diversa, ovviamente è sovrano”. 

L'Italicum per la Boschi: perchè è una 'legge che funziona'
Ma in quel passaggio “il parlamento è sovrano” c’è chi ci legge un cambio di passo nel pensiero della ministra renzianissima, come se da un lato, lasciasse uno spiraglio aperto alla possibilità di correzioni in corsa (a settembre andrà in Aula la mozione di Sinistra Italiana); dall’altro mettere in conto anche una eventuale sconfitta del sì al referendum sulla riforma costituzionale previsto per il prossimo autunno. L’occasione per tornare sul tema caldo della politica nazionale, è stata un tour di incontri pubblici in Molise. La Boschi, invece, ha liquidato con una riposta alquanto vaga la domanda dei cronisti sulla mozione della minoranza dem sulle correzioni all’Italicum annunciata per domani alla Camera. “Vedremo”, è stato il commento della ministra renziana. 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]