Kardashian-West-Swift sul ring social: la verità tra diffamazione e video "choc"

18 luglio 2016 ore 22:43, Lucia Bigozzi
Colpi … sotto la cintura, colpi “proibiti”. Non stiamo sul ring di un match di pugilato ma l’effetto più o meno, è lo stesso. Qui a darsele di santa ragione sui social network è la coppia Kardashian-West che smonta la versione di Taylor Swift e lei li accusa di diffamazione. Insomma, è guerra aperta. 

Il campo di battaglia dove il singolare terzetto si sfida sono i social. La polemica esplosa tra la cantante americana e la coppia formata dall’attrice Kim Kardashian e il rapper Kanye West ruota tutto intorno all’ultimo brano inciso da West, ovvero 'Famous', brano tra l’altro, che ha fatto molto discutere dopo la sua uscita. Perché?  La ragione sarebbero alcune frasi poco gradite a Taylor Swift e che, secondo quanto si dice, la riguarderebbero. Fatto sta che l’attrice una volta uscita la canzone, avrebbe manifestato la sua contrarietà. 
Kim Kardashian, a sua volta, avrebbe pubblicato un video su Snapchat che mostrerebbe Kanye West parlare al telefono con Taylor e chiedergli il parere su un verso in cui sarebbe citata. La Swift pare avrebbe risposto apprezzando e da parte sua il rapper Kanye West avrebbe aggiunto: “Le relazioni sono più importanti delle battute, lo sai”. 

Kardashian-West-Swift sul ring social: la verità tra diffamazione e video 'choc'
Poi la Taylor avrebbe continuato affermando: “Sì, voglio dire non penso che qualcuno l'ascolti e dica: 'Oh è molto cattivo. Lei starà piangendo ora”.
Ma evidentemente qualcosa non è andato per il verso giusto perché la Taylor si sarebbe adirata dopo pubblicazione di questo video e ha postato su Twitter un messaggio al fiele. “Quel momento in cui Kanye West registra segretamente la tua telefonata e Kim la posta su Internet”. Nel tweet Taylor non si risparmia: “Dov'è il video di Kanye che mi dice che mi avrebbe chiamato 'str***a' nella sua canzone? Non esiste perchè non è mai successo. Non puoi controllare la reazione emotiva di una persona quando viene chiamata 'str***a' davanti al mondo intero. Certo - ha continuato la cantante americana - volevo che mi piacesse la canzone. Volevo credere a Kanye quando mi ha detto che mi sarebbe piaciuta. Ho voluto avere un rapporto amichevole. Lui mi ha promesso di suonare la canzone per me ma non l'ha mai fatto”. Infine, l’affondo: “Essere falsamente dipinta come una bugiarda quando non mi è mai stata detta tutta la storia o suonata tutta la canzone è diffamazione”. C’è da credere che non finirà qui… 
 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]