L'Italia del calcio affonda: mai così male dal 2001, ora si rischia grosso

18 marzo 2016 ore 10:27, Andrea De Angelis
Un pallone sgonfio, bucato. Incapace di tornare ai fasti del passato più o meno recente. Perché lo scorso anno grazie alla Juventus finalista di Champions non era poi andata così male. Così sognare non era proibito, anzi. Bastava ripetersi, sfruttando anche l'Europa League per tornare sul podio del ranking europeo e ottenere nuovamente quel quarto posto valido per l'Europa che conta. Quattro squadre in Champions, come accade in Spagna e Inghilterra. Lì dove fino a qualche tempo fa insegnavamo calcio e dove ora, invece, subiamo umiliazioni. 

Ma basta anche la Repubblica Ceca. Ne sanno qualcosa i tifosi laziali che se un tempo avevano come idolo un certo Pavel Nedved, ora si ritrovano a dover subire una clamorosa umiliazione. Dopo il due a due dell'andata la qualificazione sembrava a un passo per gli uomini di Pioli. Nessuno poteva immaginare uno 0-3 all'Olimpico che segna, con ogni probabilità, la fine di un'era. Da Biglia ad Anderson passando per lo stesso allenatore, siamo ormai al capolinea. 
L'Italia del calcio affonda: mai così male dal 2001, ora si rischia grosso
Lazio a parte è il calcio italiano a finire al tappeto.
La Juventus ha sfiorato l'impresa, ma il risultato è comunque l'eliminazione. Così ai quarti di finale di Champions League ed Europa League (parliamo di un totale, dunque, di sedici squadre) non c'è nessuna italiana. Zero assoluto. Non accadeva dal lontano 2001. Una disfatta incredibile che allontana in modo enorme l'Italia dall'avere quattro posti in Champions League, anzi la porta a doversi preoccupare per il prossimo futuro. 
Nel 2016/17 e l'anno dopo non cambierà nulla, ma se la rotta non dovesse invertirsi chiaramente si potrebbe andare incontro ad un peggioramento. 

Se a questo aggiungiamo che anche la Nazionale zoppica (sapere che Conte andrà via dopo l'Europeo non giova sicuramente all'ambiente) si capisce come il calcio italiano stia attraversando uno dei suoi peggiori momenti degli ultimi anni. Come rialzarsi? Ripartendo probabilmente dai vivai. Del resto Spagna e non solo hanno fatto così e oggi sorridono. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]