Grillo attacca ancora Napolitano. “Ecco la riprova" di Becchi, che da scomunicato a tesserato...

18 novembre 2013 ore 15:49, intelligo
Grillo attacca ancora Napolitano. “Ecco la riprova' di Becchi, che da scomunicato a tesserato...
"Napolitano colpisce ancora! Ecco un'ulteriore riprova della necessità dell'impeachment". L’offensiva parte su facebook ed è di Beppe Grillo che rimanda a un post di Paolo Becchi dal titolo 'La Cancellieri e lo scudo di Napolitano', pubblicato sul suo blog.
A parte il contenuto, si potrebbe tornare a discutere (perché già lo abbiamo fatto) sul ruolo del professore.  E torna alla mente quel Becchi che denunciò a La Zanzara: "Qualcuno potrebbe prendere i fucili". Frase che provocò dure reazioni da Pd e Pdl: "Dichiarazioni sconcertanti", "posizione fuori dal mondo" e che portò Grillo a scaricarlo: "Non rappresenta il M5S". Ne nacque una polemica che investì la carica di ideologo del MoVimento che il docente si era guadagnato.  I parlamentari allora diedero questa spiegazione: “Ideologo? Si tratta semmai di un'etichetta attaccata al personaggio sulle cui posizioni deputati e senatori non si riconoscono affatto". E il “processato” fu costretto dagli eventi (già in mattinata aveva rilasciato proprio ad IntelligoNews dichiarazioni scioccanti, intervista inserita nel nostro "meglio di" agosto) a difendersi così: "Stavo scherzando, non sono ideologo di un movimento che per sua natura è anti-ideologico. Ho sempre parlato a titolo personale. Non sono nemmeno attivista del movimento, l'ho votato ma mai ho avuto la volontà di parlare per il Movimento 5 Stelle o come se ne fossi rappresentante, non lo sono mai stato". Il pensiero di questo Becchi, oggi, da un po' è tornato però di moda nel MoVimento. E il suo attacco alla ministra Cancellieri viene sottolineato proprio da Grillo. Il professore parla del caso Fonsai e denuncia nero su bianco: "In tutta questa vicenda Re Giorgio ha taciuto, sperando che la cosa si sgonfiasse da sola". Paolo Becchi parla del Capo dello Stato che secondo il costituzionalista di riferimento di M5s "quando si è reso conto però che i mal di pancia cominciavano ad esserci anche all'interno del Partito Democratico, ha deciso di intervenire per indicare ancora una volta la linea politica da seguire: per questo ha ricevuto il ministro, si è congratulato per il lavoro finora svolto e le ha riconfermato la sua fiducia". Probabilmente da ieri a oggi deve essere cambiato il valore che i grillini danno alle sue dichiarazioni. Se bastava tesserarsi, come ha poi fatto, poteva farlo prima.    
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]