Attentato in Bangladesh, ferito alla testa Don Parolari il medico dei poveri

18 novembre 2015 ore 15:20, Americo Mascarucci
Attentato in Bangladesh, ferito alla testa Don Parolari il medico dei poveri
Piero Parolari, sacerdote missionario e medico dei poveri, è rimasto gravemente ferito in un attentato in Bangladesh.  
Uomini armati a bordo di una moto hanno aperto il fuoco contro l’uomo a Dinajpu nel nord del Paese. 
La Farnesina, nel confermare il ferimento, ha riferito che l’Unità di crisi e l’ambasciata a Dacca sono in contatto con la famiglia e con il Pime (Pontificio istituto missioni estere) per prestare al connazionale tutta l’assistenza necessaria.  

Padre Piero Parolari ha 64 anni, è originario di Lecco e presta la propria attività di medico e di missionario in Bangladesh dal 1985. Dal 2001 al 2007 è stato direttore spirituale nel seminario del Pime a Roma.  
Padre Parolari è entrato in contatto con il volontariato internazionale e i missionari del Pime sin da giovane, e nel 1970 decise di partire per la sua prima missione in Pakistan. Rientrato in Italia, dopo essersi laureato in medicina ha scelto di diventare missionario ed è stato consacrato sacerdote nel 1984 dal cardinale di Milano Carlo Maria Martini. L’anno dopo ha scelto di partire per il Bangladesh per assistere i malati di tubercolosi.

Dal 2001 al 2008 è vissuto a Roma, ma dopo aver lasciato l’incarico presso il Seminario del Pime ha scelto di tornare laggiù per continuare il suo impegno al fianco degli ultimi. Un impegno che ha portato avanti senza lasciarsi intimorire dal clima di ostilità che i fondamentalisti islamici hanno creato contro i cristiani e soprattutto i missionari, un clima che purtroppo ha armato la mano degli uomini che hanno aperto il fuoco contro di lui. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]