Gallura, distrutto da una bomba agriturismo-rifugio per migranti scelto da Prefetto

18 novembre 2016 ore 12:47, Americo Mascarucci
Contro i migranti sono arrivate le bombe.
E' accaduto in Sardegna nel cuore della Gallura dove una bomba ha letteralmente devastato un agriturismo che avrebbe dovuto ospitare un gruppo di migranti in località Santa Reparata a Buddusò, in provincia di Sassari. 
L'agriturismo era stato individuato dalla Prefettura di Sassari come struttura idonea per ospitare profughi essendo per altro chiuso già da tempo.
Ignoti nel cuore della notte tra mercoledì 16 e giovedì 17, hanno fatto esplodere un ordigno rudimentale all'interno della struttura provocando danni ingenti.
Sull'attentato indagano i carabinieri della stazione di Buddusò.

Gallura, distrutto da una bomba agriturismo-rifugio per migranti scelto da Prefetto
Nei giorni scorsi la tensione si era fatta molto alta come emerso anche nel corso della seduta straordinaria del consiglio comunale per discutere del possibile arrivo di migranti in paese.
Proteste molto dure si erano levate contro la decisione della Prefettura da parte dei cittadini esasperati (ovviamente lanciare bombe è cosa ben diversa dalle legittime proteste)
Inoltre la scorsa settimana una pesante intimidazione era arrivata alla Prefetta di Cagliari Giuliana Perrotta: una busta con dentro una lettera minatoria e due proiettili per tentare di impedire la trasformazione dell'ex scuola di polizia penitenziaria di Monastir, nell'hinterland cagliaritano, in una struttura per l'ospitalità dei profughi. 
Lo stesso edificio era stato precedentemente preso di mira da un attentato incendiario.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]