Effetto scandalo, Volkswagen taglia 30mila lavoratori per "il piano del futuro"

18 novembre 2016 ore 10:55, intelligo

di Antonio Gaiani

  La casa automobilistica tedesca eliminerà circa 30mila posti di lavoro entro il 2025 ed effettuerà un decisivo taglio agli investimenti. Tutto rientra nel “piano per il futuro” creato appositamente per sopperire e risolvere i problemi nati dal Dieselgate. La decisione dei licenziamenti è stata mediata tra la casa di Wolfsburg e i sindacati dei lavoratori. Non ci saranno uscite immediate ma prepensionamenti, part-time per i più anziani e licenziamenti calibrati nel tempo. Secondo il quotidiano Handelsblatt la riduzione dell’organico interesserebbe soprattutto le fabbriche tedesche, previsti solo in Germania 20mila posti sul totale dei 30mila. 

Nel mondo i tagli sarebbero previsti in Brasile, dove la crisi dell’auto si sta facendo sentire e nel Nord America. “Il piano per il futuro” dovrebbe ridurre i costi di 4 miliardi entro il 2020 e riguarderebbe per lo più le fabbriche del Nord della Germania, ma nessun impianto verrebbe chiuso. Proprio adesso il consiglio di amministrazione si sarebbe riunito per approvare i dettagli del piano industriale. A termine del consiglio dovrebbe esserci una conferenza stampa per illustrare al pubblico le decisioni prese a riguardo. Il piano è volto anche a far tornare la fiducia sui mercati dell'immagine di Volkswagen e dei suoi importanti marchi, gravemente danneggiata dallo scandalo delle immissioni truccate e a pensare un po’ più green, investendo nel futuro delle auto elettriche e nella guida autonoma; investirà invece 3,5 miliardi di euro nella digitalizzazione e soprattutto 9 mila posti di lavoro nel settore del software.Il presidente Herbert Diess ha comunicato: “Ristrutturiamo in modo radicale Volkswagen per renderla pronta al grande cambiamento che affronterà il settore dell'auto", “Un grande passo in avanti, uno dei più grandi della storia dell'azienda" e ripete che "Non ci saranno licenziamenti legati alla produzione”.“Con questo piano per il futuro“ il cosiddetto utile operativo a Volkswagen dovrebbe essere migliorata nel 2020 per 3,7 miliardi di euro l'anno”, secondo il comunicato del gruppo. Ricordiamo che per adesso la casa tedesca ha stanziato 18 miliardi di dollari di fondi per coprire i danni legati alle emissioni truccate delle sue auto diesel.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]