"Ottima partenza" tra Trump e il premier giapponese Abe: c'è fiducia

18 novembre 2016 ore 11:30, intelligo

di Antonio Gaiani

  Incontro tra il futuro presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il primo ministro giapponese Shinzo Abe. E' successo giovedì 17 novembre 2016 a New York, presso la Trump Tower di Manhattan. Il colloquio informale è durato circa un’ora e mezza, in maniera molto rilassata e cordiale. Abe era molto ansioso di parlare con il futuro presidente dopo che erano uscite delle notizie su dei commenti di Trump che avevano fatto pensare a dei probabili ripensamenti sulla solidità dell’alleanza e degli ottimi rapporti diplomatici tra i due paesi. Al termine del colloquio il Premier giapponese ha affermato alla stampa rivolgendo i riflettori sul tema della chiacchierata "molto sincera" in "un'atmosfera calorosa" senza sbilanciarsi troppo: "Abbiamo discusso di vari argomenti, ci rivedremo ancora per riprendere tutte le questioni, con maggior accuratezza" e continua "I colloqui mi hanno convinto che possiamo costruire una relazione di fiducia. Le alleanze non possono funzionare senza fiducia. E sono certo che Mr Trump sia un leader in cui posso avere grande fiducia"e afferma, facendo fuoriuscire lo spirito e i valori dell’uomo giapponese: "Malgrado la sua agenda molto fitta di impegni, ha avuto la gentilezza di ricevermi". Conclude che "Senza fiducia tra le nostre nazioni la nostra alleanza non potrebbe funzionare. Ho rinnovato la mia convinzione che con Trump potremo stabilire una rapporto di collaborazione".

'Ottima partenza' tra Trump e il premier giapponese Abe: c'è fiducia
 Anche il capo di gabinetto Yoshihide Suga ha commentato: Un' "ottima partenza" per le due Nazioni. Le foto e il commento all’incontro sono subito state pubblicate da Trump nel suo profilo Facebook, facendo uscire la sua parte molto social. All’incontro hanno partecipato anche la figlia del presidente eletto, Ivanka, e il marito Jared Kushner, consigliere di Trump, oltre al probabile futuro consigliere per la sicurezza nazionale, il tenente generale in pensione Michael Flynn.

Sembra che le polemiche da campagna elettorale si stiano piano piano affievolendo, anche Obama ha dichiarato nella stanza Ovale ai membri della Casa Bianca, secondo il New Yorker, riguardo le affermazioni pre-elezioni della Clinton, "Io non credo nell'apocalisse fino a quando l'apocalisse non arriva. Credo che nulla sia la fine del mondo fino alla fine del mondo". Ricordiamo quando Hillary disse:"Sono l'ultima cosa tra voi e l'Apocalisse".

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...