Latte materno è scudo anti-malattie, una coperta di batteri amici

18 ottobre 2016 ore 23:59, Andrea Barcariol
Il latte materno nei primi giorni di vita è fondamentale per la costituzione del microbiota e la formazione delle difese immunitarie del neonato. Una sorta di scudo che protegge il neonato fornendogli dei batteri 'amici'. E' quanto dimostrano i risultati di uno studio condotto in laboratorio dai ricercatori dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, pubblicato sulla rivista Frontiers in Microbiology del gruppo Nature. Circa un chilo e mezzo del nostro peso, spiegano i ricercatori, è dovuto ai microrganismi. Una presenza 'ingombrante', quasi tutta localizzata nell'intestino (il microbiota) e strettamente associata a diverse attività fisiologiche. Questa popolazione di batteri svolge infatti la funzione di 'centrale biochimica' dell'intestino, dove trasforma il cibo ingerito, produce energia, regola l'equilibrio delle popolazioni microbiche che fungono da barriera contro gli agenti patogeni.
Attraverso l’impiego di piattaforme avanzate di spettrometria di massa, è stato possibile elaborare enormi volumi di dati che hanno aiutato i ricercatori
a comprendere molti aspetti non ancora noti della genesi e della maturazione del microbiota intestinale nelle primissime fasi della vita, come l’effetto dell’allattamento materno, la formazione del sistema immunitario, la risposta alle infezioni, i rapporti tra madre e figlio, i meccanismi di insorgenza di una serie di malattie che colpiscono l’età pediatrica.

Latte materno è scudo anti-malattie, una coperta di batteri amici
“È la dimostrazione – spiega Lorenza Putignani, responsabile di Parassitologia al Bambino Gesù – che il latte materno fornisce ai neonati nei primissimi giorni di vita una sorta di coperta di batteri amici, che funge da barriera contro l’insediamento dei batteri patogeni e protegge potenzialmente i piccoli dall’insorgenza di una serie di malattie. Più in generale con questa ricerca siamo riusciti a caratterizzare l’intero profilo delle proteine presenti nel microbiota intestinale, il cosiddetto proteoma, fornendo una sorta di ‘carta d’identità’ dei batteri responsabili delle diverse attività metaboliche”.
Il latte materno è l’alimento migliore in assoluto per la salute e lo sviluppo di tutti i bambini e in particolare per quelli nati prematuri o con malattie. Sempre più studi dimostrano che se per qualche motivo il latte materno non è disponibile o non è sufficiente, per i bambini più fragili ricorrere alle banche del latte rappresenta il metodo migliore e più sicuro.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]