Pd-Pdl: incubi incrociati su traditori e franchi tiratori

18 settembre 2013 ore 14:48, intelligo
Pd-Pdl: incubi incrociati su traditori e franchi tiratori
Incubi incrociati. Da una parte il Pd con l’incubo del voto segreto e dei franchi tiratori pronti a “salvare” Berlusconi . Dall’altra il Pdl con l’incubo dei “traditori” pronti ad appoggiare un Letta-bis se il Cav decidesse di far saltare il banco e i ministri pidiellini a Palazzo Chigi.
Probabilmente, gli incubi incrociati si riveleranno infondati, ma in queste ore dentro i due principali partiti – soci di maggioranza nel governo delle larghe intese - ambasciatori e “intimidatori” sono al lavoro. Anche qui, obiettivi incrociati: o per individuare un modo per rendere in qualche modo palese il voto segreto, oppure per ricordare agli eventuali transfughi che per loro non ci sarà un futuro in Parlamento, come avvenuto pochi mesi fa coi finiani. Della serie: uomo-parlamentare avvisato, mezzo salvato. Dentro il Pdl però resiste la convinzione che i “ribelli” vogliano essere corteggiati, ricevere attenzioni e acquisire potere contrattuale ma che alla fine non consumeranno lo strappo. Resta da capire il “costo” (politico) del “contratto di lealtà”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]