Colle secondo atto. Intelligonews a Piazza Montecitorio. Dichiarazioni (Bindi, Fassina, Bonafè, Moretti...). Video e foto

19 aprile 2013 ore 14:44, Marta Moriconi
Colle secondo atto. Intelligonews a Piazza Montecitorio. Dichiarazioni (Bindi, Fassina, Bonafè, Moretti...). Video e foto
Ore 9:00
 
Piazza Montecitorio. Di deputati e senatori neanche l’ombra. Ore 9:05 Pierluigi Bersani esce dal Capranichetta. La faccia è  contrita. Attorniato dai suoi entra in macchina. Ore 9:05 Anche Chiara Geloni, direttrice YouDem, non rilascia dichiarazioni. La faccia è scocciata. Ore 9:08 Stefano Fassina (Pd) con IntelligoNews è chiaro: «Abbiamo proposto stamattina all'unanimità Prodi». Ore 9:10 Umberto Ambrosoli (Pd), grande elettore della Lombardia, invece si sbottona e parla di Prodi «ipotesi che il Pd proporrà all'Assemblea. Rappresenta la volontà di rottura rispetto agli accordi del Palazzo».  E sulla possibilità che il M5S converga su questo nome dichiara: «Penso che il senso di responsabilità non possa che indurli a fare questa scelta». Ore 9:15 Simona Bonafè (Pd) è solare e felice. Prodi è il nome. Le chiediamo se abbiano vinto i renziani? «Non volevamo Marini e Prodi ha le caratteristiche che chiedevamo». Ore 9:20 Corre Francesco Boccia (Pd), ma intercettato dalla nostra telecamera si lascia intervistare e chiarisce come si svolgerà la giornata:  «Alla 4° votazione è Prodi che passerà. Ha vinto il Pd». Gli chiediamo: «Per una volta?», e scherza con noi: «Tardi, ma il Pd arriva». Ore 9:30 Fabrizio Cicchitto (Pdl)  risponde in modo poco 'onorevole' quando gli diciamo che siamo una tv web e se ci concede un'intervista. «No» tuona secco. Ore 9:31 Cesare Damiano (Pd) dice, invece,  «che fantastico» quando gli diciamo della Tv web. E intervistato, sul Pd chiarisce «Prima eravamo divisi, ora uniti, è una notizia. Su Franco Marini ci siamo divisi perché da quell'accordo poteva scaturire un governissimo». E Berlusconi gradisce Prodi? «Assolutamente no». Ore 9:40 Appare Alessandra Moretti (Pd) che risponde sul nome "renziano" di Prodi votato all'unanimità: «Ha vinto Renzi? No, è la vittoria del Pd, nessuno si può ascrivere questa vittoria» e nervosamente se ne va. Ore 9:43 la senatrice del Pd Mariapia Garavaglia si augura che sia «Prodi il nuovo Presidente della Repubblica. La scelta è stata unanime ed è un bel messaggio al Paese. Volevamo il massimo consenso, certo, abbiamo sacrificato un personaggio come Marini che non lo meritava, ma anche le strade della Provvidenza sono tortuose». Ore 9:45 Intercettiamo Raffaele Volpi della Lega Nord che è durissimo e attacca il Pd: «Credo che Prodi non piaccia alla maggior parte degli italiani. La cosa che mi lascia perplesso è la convergenza di Grillo su Prodi». Ore 9:50 Rosy Bindi (Pd) alla domanda «scelta unanime?» risponde decisa: «Si. Si. Era la mia prima scelta. Spero che M5S valuti seriamente questa proposta che era anche tra le loro». Ore 9:52 Ivan Scalfarotto (Pd) parla ai giornalisti, mentre sale Montecitorio: «Vediamo il 3° scrutinio. C'è tempo per ragionare. Mi chiede se rappresenta un atto di forza indicare Prodi al 4° giro? E' la democrazia. Se avessimo fatto un accordo con Berlusconi a quest'ora avevamo Marini, siamo liberi». Ore 9:55 Laura Puppato (Pd) ci chiarisce l'iter: «Al 3° scrutinio scheda bianca. Al 4° si deciderà. E mentre parla, le risponde un deputato grillino di quelli con zainetto in spalla: «La convergenza, comunque, andava cercata prima. Prodi fa parte della vecchia politica che avete fatto con Berlusconi e rappresenta una finta alternativa. Rodotà è il cambiamento». Ore 9:55 Maurizio Gasparri (Pdl) con Enrico Gasbarra (Pd) salgono piazza Montecitorio. Gasbarra scherza sull'assonanza dei nomi. Gasparri sul nome di Prodi parla di «scelta politicamente sbagliata. Noi non lo voteremo. Comunque vada Bersani ha una difficoltà, perfino sua portavoce ieri non ha votato la sua proposta».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]