Morta Karina Huff, attrice di "Sapore di mare". Brigliadori: "Colpa della chemio"

19 aprile 2016 ore 8:19, Adriano Scianca
Aveva fatto sognare gli italiani degli anni '80 grazie alle sue interpretazioni in "Sapore di Mare" e "Sapore di mare 2", i film “estivi” di Carlo Vanzina. Oggi Karina Huff (vero nome Carina Corona Elizabella), attrice britannica di 55 anni, è morta per un tumore al seno. Da tempo era rientrata a Londra, sua patria d'origine, dove insegnava letteratura inglese. Sulla sua pagina Facebook, è il figlio a scrivere: “È con grande dispiacere che devo scrivere questo post. Dopo anni di lotta che sembrava un flusso senza fine di cattive notizie, mia mamma, la più bella, coraggiosa e intelligente persona che abbia mai conosciuto, è deceduta ieri. A tutti quelli che la conoscevano e ci hanno sostenuto in questi tempi difficili, io offro il mio più grande grazie...”. 

Morta Karina Huff, attrice di 'Sapore di mare'. Brigliadori: 'Colpa della chemio'
La Huff era nata a Londra il 1 gennaio 1961. La sua carriera era però iniziata qualche anno prima sul piccolo schermo, come showgirl nel programma di Rai2 "Signori si parte" e conduttrice, dal 1980 al 1985, di Popcorn, il primo programma musicale della Fininvest andato in onda su Canale 5. Dopo la sua partecipazione a a “Sapore di mare”, del 1982, aveva interpretato anche l'americana Samantha, fidanzata di Christian De Sica, in "Vacanze di Natale". Sarebbe apparsa anche ne "Il gatto nero" di Luigi Cozzi (inedito in Italia) e in un film di Lucio Fulci, "Voci dal profondo". Nel 2008 la scoperta della malattia, solo apparentemente sconfitta qualche anno fa. 

E intanto fa discutere il post dedicato alla Huff su Facebook da Eleonora Brigliadori: "Che peccato!!! Karina era dolcissima. Mi era stata simpatica fin dal principio... Un'altra vittima delle cure sbagliate..non si muore facilmente con un tumore al seno a meno di accettare la folle idea di kemio radio e interventi devastanti". La presentatrice in numerose occasioni ha raccontato la sua esperienza con il cancro in cui si è avvicinata alla “Nuova Medicina Germanica”, un sistema che attiva l’autoguarigione da parte dell’individuo, il cui ispiratore è il dottor Ryke Geer Hamer. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]