Blitz antidroga a Roma, 19 narcotrafficanti in manette: sullo sfondo omicidio Caranzetti

19 aprile 2016 ore 12:19, Americo Mascarucci
Tutto è iniziato la sera dell’Epifania del 2014 quando nel quartiere di Tor Bella Monaca a Roma venne ucciso il 17enne Federico Caranzetti colpito da un proiettile alla testa.
Partirono le indagini dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che oggi hanno eseguito un'operazione antidroga arrestando 19 presunti narcotrafficanti, appartenenti ad una presunta organizzazione criminale dedita allo spaccio di stupefacenti, radicata a Roma con base operativa e logistica proprio nel quartiere di Tor Bella Monaca. 
Gli arrestati secondo quanto riferito dai Carabinieri si erano organizzati in veri e propri turni di lavoro per essere in grado di garantire lo spaccio dello stupefacente per tutto l'arco delle 24 ore. La banda impiegava inoltre giovani "vedette" che avevano il compito di avvisare in caso di arrivo delle Forze dell’Ordine.
L’indagine dei Carabinieri come detto costituisce la prosecuzione di quella condotta a seguito dell’omicidio di Caranzetti. E’ emerso infatti che che il giovane, poco prima di essere ucciso, aveva avuto una violenta lite proprio con alcuni spacciatori della zona. 

Blitz antidroga a Roma, 19 narcotrafficanti in manette: sullo sfondo omicidio Caranzetti
La sera del 6 gennaio 2014, alle ore 22.40 circa, i Militari dell'Arma, trovarono riverso su un'aiuola adiacente alla strada che congiunge Tor Bella Monaca ai Due Leoni, il corpo di Federico Caranzetti, gravemente ferito alla testa da un colpo di arma da fuoco. 
Il giovane, trasportato presso il Policlinico di Tor Vergata, fu dichiarato clinicamente morto il successivo 9 gennaio per la gravità della ferita. Le indagini, sin dai primi momenti risultarono particolarmente difficili a causa del contesto territoriale, quello della borgata romana del VI Municipio delle Torri, caratterizzato in alcuni contesti da una radicata omertà. Nella tarda serata del 13 marzo nei pressi della propria abitazione di Tor Bella Monaca venne arrestato un coetaneo di Caranzetti accusato dell'omicidio avendo avuto con il giovane una violenta lite legata pare allo spaccio di droga. Da lì poi sono proseguite le indagini che hanno portato agli arresti di oggi. 


 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]