Garanzia Giovani: come iscriversi al programma e ottenere gli incentivi

19 febbraio 2016 ore 9:40, Luca Lippi
Il programma Garanzia Giovani, dedicato ai disoccupati sino a 29 anni è stato recentemente “potenziato”: a partire da marzo 2016, raddoppiano i bonus destinati all’assunzione degli iscritti al progetto, pari a 9.000 euro per i disoccupati a seconda dei “profili” individuati. Tuttavia il programma, non offre soltanto tali incentivi, ma anche corsi di formazione gratuiti, come il progetto Crescere in digitale, patrocinato da Google, finanziamenti a tasso zero per chi vuole mettersi in proprio, tirocini retribuiti, e molto altro ancora, come iscriversi a Garanzia Giovani?
Registrazione: in primo luogo, per iniziare la procedura d’iscrizione bisogna accedere al sito internet di Garanzia Giovani, alla pagina “Aderisci”: apparirà una pagina di registrazione dove inserire i dati personali richiesti dalla procedura e dare il consenso al loro trattamento.

Garanzia Giovani: come iscriversi al programma e ottenere gli incentivi
Terminata la compilazione del modello elettronico, saranno inoltrate delle credenziali alla mail indicata: le credenziali (username e password) saranno utili per completare l’iscrizione al programma.
Iscrizione: ottenute le credenziali, accedere al sito Clic Lavoro, alla sezione Login, inserendo username e password ricevute.
Poi procedere con l’iscrizione:
– selezionare la regione di interesse dal menù a tendina;
– cliccare su aderisci;
– cliccare su continua.
A questo punto, apparirà un messaggio di conferma: “la tua adesione è andata a buon fine. Sarai contattato dalla regione prescelta”. Da questo momento si deve solo attendere la convocazione da parte dei servizi per l’impiego della regione, che si occuperanno di assegnare un profilo, da molto alto a basso, a seconda delle difficoltà dell’inserimento nel mercato del lavoro. Il bonus e gli incentivi spettanti saranno tanto più alti, quanto più alto risulterà il profilo di occupabilità.
 
Inserimento curriculum: all’interno del profilo personale, nel sito Clic lavoro, terminata l’iscrizione c’è la possibilità di inserire il curriculum, per entrare in contatto con aziende che cercano un profilo professionale corrispondente.
A tale scopo si deve compilare un apposito modulo predisposto, già presente nel sito; inoltre, è possibile conoscere le offerte di lavoro più adatte compilando un questionario, all’interno della sezione “Interest Profiler”.
L’inserimento del curriculum e del questionario è utile poiché tutte le informazioni inserite entreranno a far parte della banca dati integrata dell’Anpal, la nuova agenzia nazionale delle politiche attive del lavoro: si tratterà di un sistema d’interscambio considerevole, che faciliterà notevolmente l’incrocio tra la domanda e l’offerta d’impiego.
Gli incentivi:
Tra le principali agevolazioni offerte agli iscritti al programma, oltre ai servizi di accoglienza e orientamento, ci sono:
 – bonus da 1.500 a 4.500 euro, che raddoppia, a partire da marzo, da 3.000 a 9.000 euro, erogato a seconda del profilo di occupabilità del giovane: il beneficio è finalizzato all’assunzione, sia a tempo determinato che indeterminato;
 – tirocini retribuiti (sino a 300 euro sono erogati da fondi pubblici, mentre la restante retribuzione è a carico dei soggetti ospitanti);
 – finanziamenti a tasso zero per chi vuole mettersi in proprio, come impresa o come lavoratore autonomo: chi è orientato verso l’autoimpiego è dapprima aiutato, attraverso un percorso mirato di formazione specialistica e di affiancamento ; una volta creato il business plan, si viene affiancati nell’accesso al credito, anche tramite il fondo Selfiemployment, con il supporto di un tutor per la gestione amministrativa, legale e finanziaria;
– formazione: la formazione è mirata all’inserimento lavorativo, attraverso corsi, erogati dai soggetti accreditati dalle regioni, di durata tra le 50 e le 200 ore, volti ad acquisire una professionalità specialistica spendibile nel mercato del lavoro; è comunque prevista la possibilità di frequentare dei corsi di formazione a distanza (alcuni corsi fanno parte del progetto Crescere in digitale di Google); per i giovani di età inferiore ai 19 anni sono previsti dei percorsi di reinserimento nei percorsi formativi;
 – mobilità professionale all’interno del territorio nazionale o in Paesi UE;
 – percorsi di apprendistato: in questo caso, per l’apprendistato per l’ottenimento della qualifica o del diploma professionale è previsto un bonus sino a 10.000 euro, che si somma agli altri incentivi previsti per tale tipologia di contratto;
 – servizio civile: è possibile aderire a uno dei numerosi progetti di servizio civile , sia all’interno della propria regione, che in un altro territorio, o all’estero; il guadagno mensile netto è di 433,80 euro; in caso di progetti svolti all’estero, in aggiunta al compenso mensile, è erogata un’indennità di 15 euro al giorno per tutto il periodo di effettiva permanenza fuori dall’Italia.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]