Apple chiede scusa e risolve l'errore 53: ecco come sbloccare iPhone e iPad

19 febbraio 2016 ore 10:47, Andrea De Angelis
Apple chiede scusa e risolve l'errore 53: ecco come sbloccare iPhone e iPad
Nella smorfia napoletana quel numero sta a indicare 'o viecchio, ma per i clienti Apple al massimo si può parlare di un vecchio errore
. Talmente diffuso però che l'azienda di Cupertino ha deciso di risolvere una volta per tutte questo problema con un nuovo aggiornamento ad hoc che renderà più semplice la vita smartphoniana di tante persone. 

Da oggi iPhone e iPad colpiti dal famigerato errore 53 non saranno più condannati all'oblio. Con un aggiornamento del sistema operativo, infatti, è possibile ripristinare gli apparecchi iOS bloccati in seguito a riparazioni non autorizzate.  
La polemica, come ricorda La Stampa, era nata in seguito a un articolo del Guardian dove un giornalista raccontava la sua esperienza. In sostanza era stato costretto a far riparare l’iPhone rotto in un centro non autorizzato Apple perché si trovava in Macedonia, trovandosi così fra le mani un telefono inutilizzabile. A partire da iOS 9, infatti, il sensore che legge le impronte digitali viene controllato al sistema a ogni riavvio. L’impronta digitale è di fatto una password e viene associata a quello specifico sensore e quello specifico telefono, quindi per garantire la sicurezza entrambi devono essere certificati da Apple. Se il sensore sostituito non lo è, ecco che il controllo fallisce e l’iPhone si blocca, fornendo appunto il messaggio di "Errore 53"
Con l’aggiornamento di iOS 9.2.1 disponibile da oggi, il problema è risolto: gli iPhone che montano un touch ID non originale riprenderanno a funzionare, ma saranno disabilitate tutte le funzioni legate al sensore di impronte digitali. Quindi niente sblocco iPhone, niente pagamenti su iTunes né app di terze parti. L’aggiornamento, o meglio la patch (il sistema operativo è infatti sempre identificato come 9.2.1) è disponibile soltanto collegando l’apparecchio al computer e avviando iTunes. 
Inoltre, sempre secondo quanto riportato dal noto quotidiano, Apple avrebbe chiesto scusa ai clienti, offrendo anche un rimborso per chi è stato costretto a pagare per sostituire l’iPhone bloccato con un nuovo apparecchio.  

Un portavoce di Apple aveva spiegato che l'Errore 53 è "il risultato di un controllo di sicurezza introdotto per proteggere i clienti": se il sensore per le impronte digitali non è abbinato alle altre componenti, l'iPhone entra in protezione e si blocca.
L'aggiornamento iOS 9.2.1, destinato solo agli utenti che aggiornano l'iPhone attraverso iTunes, ripristina gli iPhone 'bloccati' ed una pagina sul sito di supporto della Apple spiega la procedura da seguire passo per passo. L'aggiornamento non è previsto per coloro che aggiornano il sistema operativo usando il collegamento via iCloud, perché per loro il problema non è stato riscontrato. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]