La Reggia di Caserta tornerà a splendere. L'obiettivo di Renzi: "Un milione di visitatori"

19 gennaio 2016 ore 9:53, Americo Mascarucci
Dopo il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini anche il premier Matteo Renzi annuncia l’ultimazione dei lavori per la Reggia di Caserta. 
"Dalle parole siamo passati ai fatti non solo a Caserta: è un fatto molto positivo" ha detto Renzi che ha partecipato a una cerimonia nel teatro della Reggia, aperta dal coro delle voci bianche del San Carlo. "E' un luogo incredibile, non c'ero mai stato – ha poi aggiunto - L'Italia è questa straordinaria emozione costante e lo stupore di trovarsi in un luoghi così."Caserta - ha poi aggiunto - ha delle caratteristiche logistiche che ne rendono assolutamente cruciale una valorizzazione: dovremo arrivare entro quattro anni a un milione di visitatori alla Reggia, oggi sono 500 mila. Dobbiamo investire su tutto ciò che di bello Caserta e la Campania hanno. Abbiamo annunciato ciò che vogliamo fare in terra dei fuochi per considerare chiuso il problema ecoballe con un investimento importante di regione e governo. Accanto alle problematiche  che consideriamo prioritarie della terra dei fuochi c'è da valorizzare la terra dei cuochi con la bellezza dell'agroalimentare Campano e casertano, in una dimensione di investimento culturale", ha concluso. 

La Reggia di Caserta tornerà a splendere. L'obiettivo di Renzi: 'Un milione di visitatori'
Ieri Franceschini aveva annunciato il possibile arrivo di circa 60 milioni di euro per la ristrutturazione della Reggia di Caserta. Lo ha annunciato in un'intervista al quotidiano "Il Mattino" spiegando: "La cifra che verrà investita per la Reggia di Caserta non è ancora certa ma potrebbe essere molto più alta di 30 milioni di euro - ha annunciato il Ministro - Dieci milioni sono stati destinati per il nuovo allestimento del piano nobile ma almeno altri 50 milioni potranno arrivare dal piano strategico degli attrattori culturali che sarà definito entro il 2016. Una parte andrà al recupero delle strutture, quindi il museo e il parco, una parte è invece destinata alle attrezzature, ai trasporti e parcheggi". 
Franceschini però ha spiegato anche che per la piena valorizzazione del patrimonio culturale italiano il sostegno dello Stato non basta,occorre il contributo dei privati. 
"La Reggia - ha detto ancora - ha un ottimo collegamento infrastrutturale ma non ha una buona ricettività. L’idea sarebbe quindi quella di utilizzare uno dei due edifici che si affacciano sulla piazza come albergo o ostello. L’obiettivo è portare alla Reggia un milione di visitatori che poi però dovranno anche trovare accoglienza nel territorio. Da qui quindi l’idea di destinare una parte di edificio pubblico ad attività privata". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]