Pogba, c'è poco da stare Allegri: Zidane ha già chiamato?

19 gennaio 2016 ore 15:38, Andrea De Angelis
Cristiano Ronaldo è il migliore, ma Pogba è straordinario. Parola di Zinedine Zidane, neo allenatore del Real Madrid. Il campione francese che ha fatto (anche) le fortune della Juventus potrebbe creare ora qualche grattacapo alla squadra campione d'Italia. Attenzione: gli uomini di Allegri sono reduci da dieci vittorie consecutive in campionato, roba da primato anche a livello europeo (dove, tra l'altro, sono anche vicecampioni in carica). 

Dunque i numeri parlano chiaro: se continua così la Juventus vincerà il suo ennesimo scudetto, il secondo su due dell'era Allegri. Ma proprio l'allenatore toscano ha contribuito, se vogliamo, a far parlare di Pogba escludendolo per scelta tecnica dalla trasferta di Udine. Il suo sostituito, Asamoah, era uno dei punti di forza della Juventus di Conte, ma lo scorso anno ha giocato pochissimo per un brutto infortunio. Il Max bianconero gli avrà voluto dare un giusto riconoscimento, dicono alcuni addetti ai lavori. Ma altri pensano che dietro questa scelta possa esserci ben altro. Pogba distratto? Pogba presuntuoso? Del resto non è la prima volta che si parla così del talento francese preso dalla Juventus, è bene ricordarlo, a costo zero. L'aver rispolverato Asamoah poi si somma all'acquisto di Rolando Mandragora, il diciassettenne centrocampista che sta facendo impazzire la serie cadetta. Un investimento per il futuro, certo, ma che potrebbe arrivare (anzi, quasi sicuramente arriverà) a Torino già a giugno, quando a fare le valigie potrebbe essere proprio il Paul francese. 
Pogba, c'è poco da stare Allegri: Zidane ha già chiamato?
La Juventus vince 4-0 anche senza di lui, dunque come rinunciare a un'offerta stratosferica? Si parla di 100 milioni di euro, ma potrebbero bastarne anche poco più della metà per convincere gli Agnelli a farlo partire. Anche e soprattutto perché, ricordiamolo, il giocatore non è costato un euro. Un investimento eccezionale, al di là del momento in cui sarà venduto. Perché se da Torino è partito anche un certo Alessandro Del Piero, è difficile pensare a nuove bandiere, tra l'altro transalpine. 

Intanto Allegri ha parlato in conferenza stampa in vista dell'impegno di Coppa Italia contro la Lazio. In caso di vittoria la squadra affronterà in semifinale la vincente di Napoli e Inter, mentre in finale, dall'altra parte del tabellone, quasi certo l'arrivo del Milan che dovrà vedersela con l'Alessandria (Lega Pro). 
Non poteva mancare, ovviamente, una domanda su Pogba. "Gioca sempre, se salta una gara non succede niente", ha detto il tecnico. Come dargli torto. Solo gossip dunque? Sarà, ma i milioni che potrebbero arrivare nelle casse bianconere pesano. Eccome se pesano. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]