Pacchetto Sos agricoltura dalla Ue: 500 milioni e nuove priorità

19 luglio 2016 ore 10:20, Adriano Scianca
La Ue corre ai ripari per affrontare la crisi del settore agricolo. Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina, che ha partecipato al Consiglio dei Ministri dell'Agricoltura dell'Unione europea, ha annunciato un nuovo pacchetto per aiutare i settori dell'agricoltura in crisi: “Finalmente non solo misure spot, ma anche potenzialmente interventi strutturali per affrontare la crisi del settore lattiero. C'è il sostegno alla programmazione produttiva del latte che varrà per tutta Europa con tempi e risorse certe, sul quale avremmo voluto ancora più coraggio da parte della Commissione”, ha commentato il ministro. 

Pacchetto Sos agricoltura dalla Ue: 500 milioni e nuove priorità
"Per il comparto lattiero caseario si è stabilito un nuovo intervento da 500 milioni di euro complessivi. 150 milioni di euro serviranno a finanziare a livello europeo la programmazione produttiva volontaria, con l'intento di contenere la produzione e arrestare il calo dei prezzi alla stalla. La misura sarà attiva da metà settembre", dice una nota del Mipaaf. Si tratta cioè di fondi per aiutare i produttori che decidono di ridurre la produzione di latte, facendo diminuire l'offerta per alzare il prezzo alla stalla. L'obiettivo è scendere - a livello Ue - di 1,4 milioni di tonnellate. "La Commissione ha inoltre stanziato 350 milioni su azioni più flessibili a livello nazionale. All'Italia vengono destinati 21 milioni di euro che potranno essere utilizzati per sostenere regimi di qualità, incentivare gli allevamenti al pascolo, introdurre misure di supporto al credito o favorire aggregazione e cooperazione tra allevatori", dice ancora la nota. 

Dal ministero aggiungono che si tratta di una cifra per la quale "lavoreremo nelle prossime giornate con priorità ai piccoli produttori, a quelli di montagna con la misura sui pascoli". Per il comparto ortofrutticolo, invece, "è stato stabilito un aumento dei prezzi di ritiro di mercato, decisione più volte sollecitata dall'Italia e che sarà definita nel dettaglio con atti delegati. Per venire incontro alle esigenze degli agricoltori gli anticipi dei premi Pac vengono aumentati dal 50 al 70%".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]