Renzi in tour dagli operai in Piemonte "spende" sconti fiscali e super-ammortamento

19 luglio 2016 ore 23:59, Lucia Bigozzi
Renzi pronuncia le “paroline magiche” di fronte agli imprenditori piemontesi: super ammortamento e sconti fiscali. E annuncia che su queste due voci il governo è “pronto a fare la sua parte”. Un nuovo annuncio su misure attese dalla categoria produttiva che dai più maliziosi, viene letto in chiave critica e associato al ‘consenso’ che il premier sta cercando di concentrare sul referendum costituzionale, vero banco di prova sulla tenuta della compagine di governo ma anche sulla sua permanenza al Palazzo Chigi. 

Renzi in tour dagli operai in Piemonte 'spende' sconti fiscali e super-ammortamento
“Come governo siamo pronti a fare la nostra parte, siamo pronti a discutere di aprire nuove finestre per quel che riguarda il super ammortamento e siamo anche pronti a discutere di sconti fiscali”,
ma “prima di tutto dobbiamo cercare insieme di uscire da quel recinto che fa dire che in Italia tutte le cose sono difficili”, sottolinea il premier durante il tour istituzionale che lo ha portato nello stabilimento Cimberio in provincia di Novara, azienda meccanica leader al mondo nel settore delle valvole. Renzi prende a modello proprio lo stabilimento italiano per dire: “Il futuro è un problema? È fonte di preoccupazione? Sì, ma l'Italia è più grande e più forte”. Dopo la visita alla Cimberio di Pogno, nel Novarese, Renzi ha raggiunto la Alessi nel distretto produttivo di Cusio. Visitando lo stabilimento-modello e simbolo del Made in Italy, il presidente del Consiglio ha incontrato vertici aziendali e dipendenti, oltre agli amministratori locali, sottolineando che con aziende come Alessi “la speranza supera qualsiasi paura”. 

Insomma storie che testimoniano come uscire dalle fasi storiche più complesse. Non a caso Renzi osserva: “Il mondo sembra fare paura , ma chi ha creato questa azienda e chi ci lavora negli anni ha dimostrato che, se si mette il cuore in ciò che si fa, la paura si vince e questo Paese è in grado di guardare al futuro con maggiore determinazione”. Il periodo che il nostro Paese sta vivendo,  secondo il presidente del Consiglio “affascinante e difficile, pieno di tensioni ma anche di opportunità. Tutti hanno voglia di lavorare con le aziende italiane, questa è l’Italia che non si arrende, che non ha paura e che non si tira indietro. 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]