"Se parto per..." l'estero con un'App conosco l'assistenza sanitaria

19 maggio 2015, Marta Moriconi
Se è vero che tutto il mondo è paese perché tutti gli uomini sono l'uomo, come diceva Roberto Gervaso ne Il grillo parlante del 1983 è anche vero che si incontrano culture, usanze e tradizioni differenti e che è bene conoscerle. 

Fondamentale è sapere per esempio come funziona l'assistenza sanitaria e le procedure di accettazione ospedaliera quando ci si trova all'estero. Ci ha pensato il Ministero della Salute con un sorta di mappa mondiale dell'assistenza sanitaria a vostra disposizione 24h al giorno. Perchè si tratta di un'App.

Potrete trovare informazioni sulle assicurazioni da stipulare, istruzioni per i pronto soccorso semplicemente aprendo l'applicazione per dispositivo mobile. Il nome è già un programma: “Se parto per...” e contiene una lista delle nazioni, sempre aggiornata, rispetto all'assistenza medica gratuita.

Poi basta presentare la tessera sanitaria ai pronto soccorso locali se gratuita, o preparare il conto laddove è previsto un servizio a pagamento. 

Per l'Unione Europea vale per esempio il dietro della tessera sanitaria denominato TEAM che sta per Tessera Europea di Assicurazione Malattia: basta e avanza per 'presentarsi' ai medici degli Stati Membri. E si capisce anche in quale nazioni il vostro viaggio troverà più difficoltà in caso di malessere.

Comunque vada o ovunque andiate, la sanità globalizzata migliorerà la qualità della vostra vita, anche quando non proprio "in forma"
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]