Storace Vs Poli Bortone: dal c'eravamo tanto amati ai Fratelli coltelli

19 maggio 2015, intelligo
Storace Vs Poli Bortone: dal c'eravamo tanto amati ai Fratelli coltelli
Sale la tensione in Puglia in vista del voto del 31 maggio. E il paradosso è che mentre il dem Michele Emiliano “veleggia” verso la poltrona di Vendola, nel centrodestra volano gli stracci. In particolare fra ex compagni di partito, come nel caso di Francesco Storace e Adriana Poli Bortone. 

Il leader de La Destra sostiene la candidatura al consiglio regionale di Giuseppe D’Introno con Fratelli d’Italia, e nel suo tour elettorale in Puglia non ha mancato di punzecchiare la Poli Bortone, candidata di Fi alla presidenza della Regione. Secondo quanto riportato dal sito Coratolive.it, Storace ha parlato di “tradimento” ed evidenziato l’importanza della volontà di rimettere insieme una “storia che oggi viene offuscata” da chi, secondo Storace, “ha pensato che una poltrona fosse più importante della dignità della comunità di cui è entrata a far parte”. 

Ma Storace ne ha anche per Berlusconi e Salvini: “Assistere al gioco in cui, Berlusconi decide le cose in casa altrui e poi fa venire in soccorso l’alleato del nord, è veramente deprimente” aggiunge il leader de La Destra nella sede coratina di Fratelli d’Italia. E ancora: «Berlusconi e Salvini “sono passati” ma poi sono tornati a casa loro. Qui sul territorio ci rimanete voi, siatene orgogliosi”. Una sollecitazione che muove dall’impegno nella sfida elettorale pugliese perché “è da qui che può nascere il centrodestra di domani”. 

Ma c’è anche chi, come Giampaolo Scorrano candidato indipendente di destra al consiglio regionale con Forza Italia nella circoscrizione di Lecce, replica alle critiche di Storace alla Poli Bortone. “Siamo stanchi di leggere i quotidiani e sempre ridicoli attacchi di Storace verso Adriana Poli Bortone” scrive in una nota dove critica il leader de La Destra che “viene in Puglia a parlare in qualità di leader non si sa bene di quale partito” e al quale augura, non senza una punta di sarcasmo, “maggiore fortuna all’interno del nuovo carrozzone di centro insieme a Fitto, Meloni, Passera e Tosi e perché no, anche con Fini”. 

Scintille pugliesi. 

LuBi


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]