Naccarato sui due ‘delfini’ di Berlusconi, PDD e MB si lancia con una profezia

19 maggio 2015, intelligo
Naccarato sui due ‘delfini’ di Berlusconi, PDD e MB si lancia con una profezia
Che c’è di vero nella profezia di Paolo Naccarato? Il senatore del Gal (Grandi Autonomie e Libertà), dato tra i bene informati sulle questioni forziste in particolare sui piani berlusconiani, svela il ticket che il leader di Fi ha in mente per le prossime politiche: Marina Berlusconi e Paolo Del Debbio. 

La profezia è la seguente: “Berlusconi avrà tempo fino al 2018 per allestire un bel ticket da proporre al Paese sulla scia della sua idea di un grande comitato elettorale di stampo Repubblicano. Sono convintissimo che non ci siano candidati premier come Draghi, Passera, Marchini o altri. Il ticket che Berlusconi proporrà sarà Marina Berlusconi e Paolo Del Debbio. Questa sarà la proposta politica che Silvio avanzerà al Paese". 

Intervenendo a “Di mattina” su RaiNews, il senatore del Gal aggiunge un altro tassello al puzzle: “Berlusconi non vuole correre per vincere, ma solo tutelare il brand e proseguire quella che ormai lui ritiene una mission attraverso una pattuglia di fedelissimi in Parlamento. Da un lato consentirà così a Renzi di governare con grande tranquillità - altro che Patto del Nazareno - e dall’altro Salvini se vorrà ottenere un voto utile dovrà trovare una modalità per accordarsi. E se questo ticket non dovesse arrivare al ballottaggio, fra Renzi e Beppe Grillo sia Marina che Del Debbio voteranno ed inviteranno gli italiani a votare convintamente per Matteo Renzi”. Fin qui Naccarato.

Ma se Marina Berlusconi ha sempre smentito di voler seguire le orme del padre in politica (almeno finora), anche Paolo Del Debbio, professore di Filosofia e conduttore della trasmissione “Quinta Colonna” e “Dalla vostra parte” (Rete4), non sembra granchè interessato. Già lo scorso 17 aprile quando le voci su una sua possibile ascesa in Fi come ‘delfino’ di Berlusconi, in un’intervista al Corriere della Sera dichiarò: “Il Problema Del Delfino ha come sigla PDD: Paolo Del Debbio” segnalando che l’acronimo è solo “una coincidenza linguistica senza contenuto semantico”. 

Quindi aveva aggiunto: mi piace il lavoro che faccio e la politica la seguo solo per il lavoro che faccio: sto volentieri fuori dal campo”. E ancora: “E poi, per diventare il segretario dovrei saltare nel “cerchio magico” di fuoco. Avrei paura...”. Sulla voce circolata da mesi su ‘lezioni’ di politica a Marina Berlusconi, Del Debbio aveva smentito: “Marina Berlusconi è intelligente, curiosa, veloce. Non ha nessun bisogno delle lezioni di Del Debbio. C’è un confronto “tra” e non “da a””. 

Smentita anche l’opzione di Del Debbio ‘delfino’ di Berlusconi: “Io non vedo un delfino compresente Berlusconi. Berlusconi regnante, non c’è posto per nessuno”. Eppure l’ascesa di Del Debbio ai vertici del partito è tornata nel circuito mediatico dopo le rivelazioni di Luigi Bisignani sul futuro politico di Marina Berlusconi e del prof.

Roba di due giorni fa… 

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]