Pirata della strada: i funerali di Tania, nella bara con l'abito da sposa

19 maggio 2015, intelligo
Pirata della strada: i funerali di Tania, nella bara con l'abito da sposa
Il dolore dei parenti, degli amici, dei cittadini comuni e ancor prima del fidanzato: c'era tutto questo ai funerali di Tania Valguarnera, la ragazza di 29 anni travolta e uccisa domenica mattina da un pirata della strada in via Libertà a Palermo. 

La celebrazione si è svolta nella Chiesa di San Giovanni Maria Vianney Curato d'Ars, nel quartiere Falsomiele, dove viveva la giovane. Presenti le istituzioni con il vicesindaco Emilio Arcuri e l'assessore comunale Giovanna Marano. 

La messa è stata celebrata da don Sergio Mattaliano che è anche direttore della Caritas di Palermo. La bara era coperta di rose bianche, mentre all'uscita del feretro sono stati fatti volare centinaia di palloncini colorati. 

In prima fila i genitori di Tania con il fratello e il fidanzato Francesco. 

E' lui, che l'avrebbe sposata a settembre ad aver voluto che lei indossasse l'abito bianco che aveva acquistato nei mesi scorsi per il matrimonio che si sarebbe dovuto celebrare a settembre. 

Un dolore grande si respirava nelle mura dell'antica chiesa ma anche tanta rabbia: "Quella strada è troppo pericolosa - hanno detto - da anni chiediamo l'installazione di un semaforo". 

Intanto resta in carcere Pietro Sclafani, il presunto pirata della strada, che dopo avere travolto la giovane sarebbe scappato via. Ma è stato ritrovato dalla Polizia. 
(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]