Migranti, così Hollande e Merkel mettono all'angolo l'Italia

19 maggio 2015, Andrea De Angelis
Stretta di mano tra Hollande e Merkel in quel di Berlino. Alle strette, invece, è messa l'Italia. Se non addirittura all'angolo. 

Migranti, così Hollande e Merkel mettono all'angolo l'Italia
Il presidente francese Francois Hollande ha manifestato al cancelliere tedesco Angela Merkel il proprio fermo rifiuto di parte dell'Agenda Ue sui migranti, presentata dalla Comunità Europea appena sei giorni fa.

Le quote sul diritto d'asilo "non hanno senso", ha sottolineato il presidente francese, ripetendo un concetto già annunciato dal primo ministro francese, Manuel Valls, un paio di giorni prima. 

In particolare i transalpini non accettano la loro quota, pari al 14% dei richiedenti asilo in tempi di crisi. Essa infatti è superiore rispetto alla percentuale (11%) di richieste d'asilo dello scorso anno sul territorio francese.

A preoccupare chi come l'Italia aveva ben accolto l'Agenda è la constatazione di un fatto. Da destra a sinistra (vedi Orbàn in Ungheria, Cameron in Inghilterra e Hollande in Francia, solo per citare alcuni esempi) è arrivata una pioggia di no alle quote sui migranti. 
Posizioni che hanno di fatto costretto la stessa Commissione a riaprire il tavolo. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]