Droga. La proposta choc di Poli Bortone

19 marzo 2014 ore 10:14, intelligo
Droga. La proposta choc di Poli Bortone
Avevamo intitolato l'articolo di ieri, Io sballo di brutto. I giovani e le droghe: si fanno “di plastica” e torna l’eroina. Un allarme che sta angosciando i genitori e che ha messo in moto la politica, che a vario titolo ha detto la sua. Una proposta forte e drastica è stata quella di Adriana Poli Bortone che ha chiesto test tricologici in tutte le scuole. "La diffusione delle droga e della morte è ormai arrivata a tal punto da indurre ad intervenire con misure drastiche. L'assenza della famiglia ormai è chiara ed è per questo che si dovrebbe far svolgere esami mensili (in particolare il test tricologico) a tutti gli studenti nelle singole scuole": con queste parole la portavoce del Movimento per Alleanza Nazionale e presidente di Io Sud è voluta intervenire ipotizzando un intervento concreto a favore dei ragazzi che spesso e volentieri, proprio nelle scuole, vengono a contatto con le sostanze stupefacenti. Ed è di oggi la notizia di tre studenti universitari arrestati all'Aquila che, secondo gli investigatori, avevano messo su una sorta di piccola centrale operativa dello spaccio nella loro abitazione. Ragazzi sì, ma diventati spacciatori.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]