Ferrero (Prc): "L'idea berlusconiana di plebiscito è fascismo. Renzi? Un giovane DC"

19 marzo 2014 ore 15:40, Andrea De Angelis
Ferrero (Prc): 'L'idea berlusconiana di plebiscito è fascismo. Renzi? Un giovane DC'
"Ci troviamo dinanzi alla prosecuzione dell'idea fascista secondo cui il plebiscito è sufficiente per essere legittimati a fare qualsiasi cosa". Così Paolo Ferrero nel commentare su IntelligoNews la conferma dell'interdizione per Berlusconi, al quale i voti non possono dare una legittimità che violi le leggi dello Stato. Per Ferrero il governo Renzi ha l'appoggio anche dei vecchi dirigenti democratici, come D'Alema: "Quel partito non ha più principi, gli interessa solo il potere! Come diceva Deng Xiaoping non importa di che colore sia il gatto, purché prenda i topi...". E sul premier ha le idee chiare: "Renzi è un giovane democristiano". Come commenta la conferma dei due anni di interdizione a Berlusconi? Questa è una misura giusta, sacrosanta, normale: Berlusconi è stato trattato come ogni altro mortale. Le leggi le deve far rispettare lo Stato, quindi è giusto che abbia assunto questa decisione.
Ferrero (Prc): 'L'idea berlusconiana di plebiscito è fascismo. Renzi? Un giovane DC'
Ferrero (Prc): 'L'idea berlusconiana di plebiscito è fascismo. Renzi? Un giovane DC'
Il ritornello dei milioni di voti presi negli anni dal condannato ha una legittimità, o è un'assurdità tutta italiana? Che figura si fa in Europa con una simile argomentazione?
Ci troviamo dinanzi alla prosecuzione dell'idea fascista secondo cui il plebiscito è sufficiente per essere legittimati a fare qualsiasi cosa. Un'idea drammatica, però presente e purtroppo non solo da parte di Berlusconi...
Ferrero (Prc): 'L'idea berlusconiana di plebiscito è fascismo. Renzi? Un giovane DC'
Ieri Renzi ha incontrato D'Alema, e si è vista una certa armonia tra i due politici. Il rottamatore, ora a Palazzo Chigi, sta cambiando strategia?
Renzi usa le parole unicamente per recitare, è un grande attore teatrale che dice un sacco di balle per prendere il potere. Il nodo è abbastanza semplice: il Pd ormai è un partito ormai privo di principi, basti vedere la manovra che ha portato Renzi al potere, il cui modo non è molto dissimile dal centrodestra di Berlusconi. Tutto quello che porta potere è dunque ben visto: così si spiega che l'atteggiamento odierno dei vecchi dirigenti del Pd verso Renzi. Come diceva Deng Xiaoping: "Non mi importa di che colore è il gatto, purché prenda i topi...".
Ferrero (Prc): 'L'idea berlusconiana di plebiscito è fascismo. Renzi? Un giovane DC'
Che effetto le fa vedere il ministro Boschi ospite a 'Porta a Porta', presentata come il volto nuovo della sinistra italiana?
Non so cosa c'entri questo governo con la sinistra, dovrebbe essere chiamato una specie di centro neoliberista gestito da un giovane democristiano... Oggi l'Italia celebra il ventennale dell'uccisione di Don Diana. Cosa è cambiato in questi anni? Questo è un Paese che chiama eroi persone normali che hanno perso la vita anche perché lasciate sole? Il drammatico problema dell'Italia, dai mezzi di informazione al singolo italiano, è l'assenza di memoria. C'è attenzione solo alla cosa che in un piccolo momento produce sensazione. Sono cinque, sei anni che si prendono misure che peggiorano la situazione: non c'è la capacità di guardare le cose da un punto di vista storico. Dovremmo imparare da Obama: nel dire che non è mai successo che ci sia una differenza così forte tra i ricchi e i poveri, decide di tassare di più i ricchi. Fa dunque una considerazione storica del Paese che governa. In Italia nemmeno c'è mai stata una simile differenza, eppure i ricchi continuano a farsi i loro porci comodi e nessuno li vuole toccare, a partire da Renzi!        
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]