Spifferi. Lupi si dimette, Gratteri e Del Rio in pole

19 marzo 2015, intelligo
Spifferi. Lupi si dimette, Gratteri e Del Rio in pole
Le voci sono interne a Ncd. E raccontano di un Maurizio Lupi pronto a dimettersi domani. Mentre questo appare l'orientamento del Ministro delle Infrastrutture coinvolto, seppure ancora non indagato, nel caso Grandi Opere unìaltra voce si fa largo. 

Renzi dovrebbe prendere l'interim ma non a vita.

Vorrebbe, infatti, provare a convincere il magistrato Nicola Gratteri, procuratore Antimafia a Reggio Calabria, e già favoritissimo per il Ministero della Giustizia che come ricorderete saltò all'ultimo secondo il volere, almeno questo dissero i rumors del tempo, del Quirinale e che comunque il premier al limite avrebbe voluto anche come candidato in Calabria. 

Nelle ultime 48 ore altri nomi erano stati fatti: o il ministero sarebbe andato sotto il controllo diretto di Palazzo Chigi (tra i nomi più gettonati quello del renzianissimo sottosegretario con delega all'editoria Luca Lotti e quello dell'ex sindaco di Piacenza e sottosegretario al Ministero dell'Istruzione Roberto Reggi, anche coordinatore insieme a Giorgio Gori delle Primarie di Renzi… e si fa il nome anche di Del Rio) oppure poteva essere destinato a qualche ex grillino (ricordate l’appello di Battista? «Un’eventuale costituzione di un gruppo parlamentare troverebbe modo di dimostrare cosa si è capaci di fare e quindi dovrebbe essere un gruppo che si potrebbe anche proporre come forza di maggioranza e come tale forza di governo» in cambio di un ministero)...

Lo sapremo a breve.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]